Sport Style

Sport & Style

Vedi Tutte
Sport & Style

Fabio Volo: «Balotelli, vuoi essere mio amico?»

Fabio Volo: «Balotelli, vuoi essere mio amico?»
© LaPresse

Intervista all'attore e Miriam Leone, insieme nel film "Un paese quasi perfetto" in uscita il 24 marzo

Sullo stesso argomento

di Valerio Minutiello

mercoledì 23 marzo 2016 09:49

ROMA - Fabio Volo e Miriam Leone ormai sono una coppia consolidata: dopo il successo in tv con le Iene, ora sbarcano anche al cinema con il film "Un paese quasi perfetto", debutto alla regia di Massimo Gaudioso, al cinema dal 24 marzo con 01 Distribution. Lui interpreta un medico milanese un po' snob che sbarca in un paesino sperduto della Basilicata, nella splendida cornice delle Dolomiti Lucane, dove Miriam Leone proverà a sedurlo per convincerlo a rimanere.

Una commedia da ridere con Silvio Orlando, Carlo Buccirosso e Nando Paone. «Mi trovo molto bene con Miriam - dice Fabio Volo - perché è brava e bella. Mi sta già dando consigli per il mio prossimo libero». «Sì sì, sono la sua ghostwriter», conferma scherzando l'ex Miss Italia.

INTERVISTA VOLO-LEONE

BALOTELLI - Fabio Volo si è calato in un personaggio molto distante da lui: «Ho cercato di essere più ingenuo del solito, e meno cinico». Non segue tanto il calcio, ma è di Brescia, come Balotelli. Sapere che sta vivendo un'altra stagione fallimentare lo rattrista un po': «Non sta andando bene? Mi dispiace, mi sta simpatico, e vorrei tanto essere suo amico». Miriam Leone invece è "allergica" allo sport: «Non so nulla e non sono tifosa. Faccio un po' di sport, vado in palestra come tutti, ma niente di speciale».

GAUDIOSO - Il regista Massimo Gaudioso, che vinto tantissimi premi con la sceneggiatura di Gomorra e ha lavorato molto con Matteo Garrone, è tifosissimo del Napoli: «Scudetto? Da napoletano sono scaramantico però...Nel calcio, come nel film, ci sono differenze tra Nord e Sud, con questo strapotere delle squadre del Nord, ma quest'anno magari...Un film su Maradona? L'ha già fatto Kusturica, però sarebbe un sogno. Mai dire mai».

Articoli correlati

Commenti