Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Bologna, De Leo:
© FOTO SCHICCHI
Bologna
0

Bologna, De Leo: "Con la Roma dobbiamo essere spavaldi"

Il collaboratore di Mihajlovic: "Non temiamo l’avversario ma siamo consapevoli che domani, in alcuni momenti, dovremo soffrire. Noi però l’abbiamo preparata bene"

BOLOGNA - "La partita di Brescia fa parte di un percorso di crescita, a volte si possono incontrare delle difficoltà. Abbiamo avuto problemi nel primo tempo, ma nel secondo siamo riusciti a ribaltare tutto attraverso l’assunzione di responsabilità". Emilio De Leo, collaboratore del tecnico del Bologna Mihajlovic, analizza l'ultimo incontro prima di parlare del prossimo impegno, contro la Roma: "Serve spavalderia, il che non vuol dire non considerare la forza degli avversari, ma essere consapevoli delle proprie qualità e dei nostri limiti. L'importante è affrontare ogni partita seguendo i nostri principi di gioco. Il nostro atteggiamento non cambia. Bani e Denswil stanno bene. Ci saranno entrambi domani. Chi gioca davanti? Domani ci aspetta una partita complessa, la presenza di tre attaccanti che hanno caratteristiche differenti sarà sicuramente un aspetto molto utile. Dobbiamo però restare umili e mantenere il nostro equilibrio tattico. Altrimenti saremmo sì coraggiosi, ma anche scriteriati. La Roma ha grandi giocatori, Fonseca è un allenatore di stampo internazionale. Non temiamo l’avversario ma siamo consapevoli che domani, in alcuni momenti, dovremo soffrire. Noi però l’abbiamo preparata bene, siamo determinati. E' un test molto probante, ci può dire quanto valiamo".

Il Bologna va a festeggiare in ospedale, Mihajlovic applaude in finestra

Tutte le notizie di Bologna

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola