Ibrahimovic-Bologna, Mihajlovic sfida tutti

Il tecnico serbo ha assorbito il sì al Milan di dicembre e ora Zlatan è una chiave per le sue ambizioni.Per averlo è pronto a dare battaglia
22. Milan (valore 526 milioni) -5% rispetto al 2019© LAPRESSE

BOLOGNA - Come se il tempo si fosse fermato, oggi come nell’autunno-inverno scorso, Zlatan Ibrahimovic ha telefonato a Sinisa Mihajlovic, che ancora una volta gli ha aperto il cancello di Casteldebole. «Non rimarrà al Milan, ma la domanda è se verrà da noi, al Bologna, o se andrà in Svezia». Precisamente all’Hammarby, dove il fenomeno si è allenato fino alla settimana passata. Questo è stato il succo del discorso tra Sinisa e un suo amico conduttore serbo di un talk show televisivo nel corso di una diretta facebook che è andata in onda giovedì scorso. Ieri su Sky a precisa domanda dei due conduttori, «come si comporterebbe il Bologna nel caso in cui Ibrahimovic decidesse di lasciare il Milan», Walter Sabatini e Riccardo Bigon non hanno nascosto che il campione svedese nel Bologna aumenterebbe il valore dell’intero organico e che farebbe crescere i giovani, poi hanno aggiunto che non offuscherebbe nessuno proprio per la sua capacità di determinare, ma al tempo stesso hanno anche sottolineato come credano poco nell’operazione e che «sarà sempre eventualmente un discorso solo tra Sinisa e Ibra...».

Bologna, Sansone "riscopre" il pallone. Mihajlovic fa gli addominali
Guarda la gallery
Bologna, Sansone "riscopre" il pallone. Mihajlovic fa gli addominali

Gli scenari

Nel caso in cui nel giro di un paio di mesi Sinisa e Ibra trovassero una via comune, a quel punto ci si metterebbe a sedere attorno a un tavolo con Mino Raiola per vedere se l’affare sarebbe concretamente alla portata del Bologna. Nel senso che Ibra dovrebbe rinunciare ai suoi soliti accordi milionari, il punto è questo. Ma ecco il bello, perché va fatta una sottolineatura estremamente importante: essendo stata registrata questa trasmissione una decina di giorni fa, Sabatini e Bigon non potevano essere al corrente di questa telefonata tra Sinisa e Ibra che c’è stata successivamente. In poche parole, è come se il coordinatore delle aree tecniche di Bologna e Impact Montreal e il direttore sportivo del Bologna avessero parlato al ... buio. Domanda: cosa sarebbe cambiato se fossero stati al corrente del nuovo colloquio tra Sinisa e Ibra? Forse avrebbero assecondato di più la rinnovata speranza del tecnico serbo, ma su per giù i contenuti sarebbero rimasti gli stessi. E continueranno a essere questi, almeno fino a quando Ibra non informerà Sinisa su quella che sarà la sua nuova scelta.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio


Bologna, Palacio e Danilo verso il rinnovo
Guarda il video
Bologna, Palacio e Danilo verso il rinnovo

Commenti