Il Bologna si sdoppia per Mihajlovic

Alla ripresa una gara ogni tre giorni. Ma l'organico del serbo è ampio con due alternative per ruolo nel suo 4-2-3-1
© FOTO SCHICCHI

BOLOGNA - Due Bologna per Sinisa Mihajlovic. Più Juwara e 4 giovani della Primavera. E se il concetto di Sinisa continuerà a essere quello della squadra figlia di una selezione naturale per gli allenamenti da vivere a mille all’ora e con le cavigliere che possono saltare da un momento a un altro, abbiamo la sensazione che prima o poi il campo finiranno per calpestarlo tutti, perché quando giochi per un mese e mezzo di fila ogni tre giorni, magari anche con trenta gradi, e hai alle spalle addirittura tre mesi di sosta forzata è opportuno dare per scontato che Sinisa dovrà per forza cambiare il Bologna con una certa continuità. Non dimenticando che anche nel caso in cui i rossoblù non dovessero incorrere in infortuni, che tra l’altro gli stessi preparatori atletici delle varie squadre hanno messo in preventivo alla luce di quella che è stata, continua a essere e sarà fino all’inizio di agosto la realtà, il problema legato ai cartellini gialli, se non anche ai rossi, dovrà essere preso obbligatoriamente in considerazione. Soprattutto se il Bologna saprà essere intenso, aggressivo e pressare alto come vuole Sinisa, il che inevitabilmente ti fa correre il rischio di commettere un fallo in più quando perdi i giusti equilibri e le giuste distanze tra i reparti, vuoi per un motivo, vuoi per un altro. 

Barrow, Sansone... e Palacio

In questi due Bologna modellati sul 4-2-3-1 di sicuro la difesa titolare sarà quella formata da Tomiyasu, Danilo, Bani (fermo per squalifica contro la Juventus) e Dijks, ammesso sempre che l’olandese sappia ritrovare da subito i giusti ritmi, considerato che non gioca una partita vera da settembre, Bologna-Roma 2-3. Se così non fosse, come possiamo vedere nel secondo Bologna il suo sostituto sarebbe sempre un olandese, Denswil (ora come ora preferito a Krejcì).
Bologna, Mihajlovic prova gli uno contro uno in vista della Juve
Guarda la gallery
Bologna, Mihajlovic prova gli uno contro uno in vista della Juve
Che rispetto a Dijks è tanto meno costruttivo nella fase di attacco ma che di sicuro difende meglio. Poi, per quanto riguarda il centrocampo, i due posti da mediano se li giocheranno in quattro: Medel, Poli, Schouten e Dominguez. Per il momento noi abbiamo assegnato le due maglie da titolare a Medel e Poli, anche perché dovrebbero essere loro i centrocampisti che andranno in campo contro la Juventus, non fosse altro per la squalifica di Schouten. Siamo ai 4 giocatori di attacco [...]

Commenti