Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Bologna
0

Mihajlovic cita Berlusconi: "Se vinci sei un bravo ragazzo, se perdi un testa di ca..."

Il tecnico del Bologna dopo il blitz a San Siro: "La frase che ho detto ai ragazzi a fine primo tempo? Una cazzata per dar loro coraggio. Mi sono detto 'mettiamo Barrow, che con il casino che fa in campo non gli farà capire nulla'".

Mihajlovic cita Berlusconi:
© ANSA

MILANO - "Abbiamo fatto schifo nei primi 25 minuti, senza fare due passaggi di fila. Sull'1-0 abbiamo avuto l'occasione per pareggiare, ma sarebbe stato ingiusto. Per fortuna nell'intervallo abbiamo sistemato le cose dando coraggio ai ragazzi". Questa l'analisi sibillina a DAZN di Sinisa Mihajlovic dopo la gran vittoria del suo Bologna, in rimonta 2-1, in casa dell'Inter. "Poi siamo usciti fuori quando non avevamo più nulla da perdere, e non era facile in dieci uomini e sotto di un uomo. Questa è stata una vittoria di carattere e convinzione, direi anche meritata. La frase che ho detto ai ragazzi a fine primo tempo ("se facciamo un gol vinciamo", ndr)? Ho detto una cazzata per dargli coraggio" ha spiegato Mihajlovic ridendo -. 

"Mi sono detto 'Musa farà casino e non gli farà capire nulla'"

"E' successo spesso dover prendere un gol per iniziare a giocare. Poi l'Inter si è allungata, noi fisicamente stiamo bene e potevamo fare anche altri gol". Su Juwara, che con il suo ingresso ha cambiato la partita: "Dovevano riposare Orsolini e Tomiyasu, ma non avevo cambi visti gli infortuni di Skov Olsen e Mbaye, avevo soltanto lui. Avrei voluto mettere Svanberg a destra, ma poi mi sono detto "mettiamo Musa, che con il casino che fa in campo non gli farà capire nulla. Che avrebbe fatto gol l'avevo detto anche a Bigon, e infatti dopo 3 minuti ha segnato. Lo ha meritato. Le scelte? E' stato culo. Come dice Berlusconi 'quando vinci sei un bravo ragazzo, quando perdi sei una testa di ca...". Sul rosso a Soriano che avrebbe potuto far capitolare definitivamente il Bologna Mihajlovic ha spiegato come abbia "influito lo stadio vuoto, ora gli arbitri sentono tutte le offese. Se ci fosse stato il pubblico no, ma Soriano doveva essere più intelligente, perchè se non giochi in una grande squadra ti puniscono subito". Un successo che avvicina l'alta classifica e "la speranza di un posto in Europa, nonostante le squadre davanti a noi continuino a vincere. Questo dimostra ai ragazzi che possono vincere contro chiunque, perchè prima di cominciare avevano la faccia di chi aveva già perso..."

INTER-BOLOGNA 1-2: LA CRONACA

Tutte le notizie di Bologna

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

SERIE A - 6° GIORNATA
SABATO 31 OTTOBRE 2020
Crotone - Atalanta 15:00
Inter - Parma 18:00
Bologna - Cagliari 20:45
DOMENICA 01 NOVEMBRE 2020
Udinese - Milan 12:30
Spezia - Juve 15:00
Torino - Lazio 15:00
Napoli - Sassuolo 18:00
Roma - Fiorentina 18:00
Sampdoria - Genoa 20:45
LUNEDÌ 02 NOVEMBRE 2020
Verona - Benevento 20:45