Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Bologna, Verdi: «La miglior occasione della mia carriera»

Calciomercato Bologna, Verdi: «La miglior occasione della mia carriera»
© FOTO SCHICCHI

Il giocatore si presenta in conferenza: «Il Milan non credeva in me. So adattarmi in tanti ruoli»

Sullo stesso argomento

 

martedì 12 luglio 2016 20:06

BOLOGNA - Dal ritiro di Castelrotto arrivano le prime parole di Simone Verdi da giocatore del Bologna. Il talento scuola Milan si è presentato in conferenza stampa: "Arrivo in una società importante - ha dichiarato il calciatore - Bologna è la miglior occasione che mi potesse capitare e devo essere bravo a sfruttare ciò che la società mi mette a disposizione per esplodere definitivamente”. Tanta la determinazione e la voglia di far bene in questa nuova avventura: "Qualsiasi giocatore a questo livello deve ambire al massimo, cioè ad arrivare in grandi squadre e alla nazionale. La mia carriera ha avuto uno sviluppo un po’ strano, l’anno scorso pur giocando poco sono cresciuto molto"

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

PASSATO E FUTURO - Verdi viene dal Milan, ma a 24 anni ha già tanta esperienza grazie alle stagioni con Torino, Empoli e Carpi: "Il Milan non credeva in me, forse anche per demerito mio. Il calcio a livello giovanile è completamente diverso, quando giochi coi tuoi pari età è facile mentre quando fai il salto tra i grandi è molto più complicato. Bisogna avere fame sempre". Per il giocatore anche un'esperienza in Spagna, all'Eibar: "Mi ha cambiato tantissimo e poi è un campionato totalmente diverso dal nostro. Gente come Neymar, Suarez e Dani Alves hanno una cattiveria impressionante nel recuperare il pallone: se non sei cattivo e determinato non puoi andare da nessuna parte". Un commento anche sul suo ruolo ideale: "Ho sempre giocato esterno, poi con Sarri ho fatto il trequartista. Tutti gli allenatori mi hanno insegnato qualcosa, so adattarmi". Destro? "Giocatore importante a livello internazionale”.

TUTTO SUL BOLOGNA

BOLOGNA, INCOGNITA CRISETIG

Articoli correlati

Commenti