Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Serie A Bologna, la crescita di Pulgar e le sirene da Liga e Premier

Serie A Bologna, la crescita di Pulgar e le sirene da Liga e Premier
© ANSA

Il centrocampista è diventato un punto fermo della rosa di Donadoni

Sullo stesso argomento

 

giovedì 8 marzo 2018 11:35

BOLOGNA - Erick Pulgar ha tutto per diventare il punto fermo del Bologna di oggi e di domani. Il terzo anno in rossoblù si sta rivelando quello della definitiva consacrazione per il 24enne cileno, il giocatore con il rendimento più costante, uno dei pochi insostituibili nello scacchiere di Donadoni. Da un paio di settimane anche club di Liga e Premier League hanno chiesto informazioni sul ragazzo. Di più: fanno sempre più spesso tappa al Dall’Ara dirigenti che vogliono seguirlo dal vivo. L’evoluzione di Erick, del resto, è sotto gli occhi di tutti e anche Roberto Donadoni in più riprese ha sottolineato le qualità tecniche del giocatore.

TUTTO SUL BOLOGNA

I NUMERI - A testimoniare la crescita ci sono i numeri: Pulgar ha giocato 25 partite in 27 giornate, per 24 volte è stato titolare e - quando è accaduto - Donadoni non l’ha mai tolto dal campo. Ha saltato una partita per infortunio (col Benevento all’andata), un’altra per squalifica (col Crotone in casa) e in un’altra occasione (col Benevento al ritorno) è entrato in campo nel finale, a causa di condizioni fisiche non eccelse si era inizialmente seduto in panchina. Al primo anno della sua gestione, il tecnico l’aveva lasciato in panchina per cinque mesi di fila, da gennaio a maggio 2016. 

Articoli correlati

Commenti