Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato Spal, per l'attacco il sogno è Petagna
© Getty Images
Calciomercato
0

Calciomercato Spal, per l'attacco il sogno è Petagna

Ma per il reparto offensivo non si trascurano le piste estere: Matavz e Beric

FERRARA - La Spal attende a breve almeno tre innesti, vale a dire uno per reparto. Si aspetta però l'occasione giusta. Vagnati non ha fretta, osserva bene il campo e attende il momento giusto per intervenire. Sin qui il piano estivo elaborato dalla dirigenza biancazzurra ha dato i frutti sperati, fatta salva l’operazione che avrebbe dovuto riportare a Ferrara quell’Alberto Grassi che certamente avrebbe fatto comodo nello scacchiere di Leonardo Semplici. Il controriscatto operato dal Napoli ha mandato a monte i piani spallini, e per quanto il nome di Grassi continui ad aleggiare nell’ambiente, le possibilità di un deja vù emiliano sono da considerare pressoché nulle. Da qui la scelta di volgere lo sguardo altrove, non prima di aver deciso (almeno per il momento) di non lasciar partire Federico Viviani, tanto da decidere anche di interrompere le trattative per arrivare a Valdifiori. Il nome buono per la mediana è rimasto chiuso nel cassetto: non si tratta certamente di Igor Coronado (25), che il Palermo peraltro sta tentando di cedere in Dubai per fare cassa, così come non può essere il baby Giulio Maggiore (20) che pure come colpo di prospettiva potrebbe anche starci.  

ALTRE OPERAZIONI - Vagnati è impegnato anche su un altro fronte, quello cioè dei rinnovi di alcuni dei pezzi pregiati di casa Spal. Francesco Vicari è il primo della lista: fa gola a tanti, Udinese in primis, e quella scadenza posta a giugno 2019 (benché ci sia un’opzione per il rinnovo di un anno) non lascia dormire sonni tranquilli. Il direttore vorrebbe trovare l’intesa definitiva per portare Vicari a scadenza nel 2023 come già fatto con Lazzari, ma in attesa che la trattativa si sblocchi c’è da registrare l’interesse di diversi club. Per la difesa i nomi buoni rimangono quelli di Johan Djourou (31) e Matias Silvestre (34), mentre nelle ultime ore ha subito una brusca frenata l’approdo in prestito di Alessandro Bastoni (19) dall’Inter: il nazionale Under 19 si è infortunato al menisco (dovrà saltare l’europeo di categoria) e potrebbe averne per più di un mese e mezzo, suggerendo alla Spal di desistere dall’idea di prelevarlo dai nerazzurri. Di sicuro a Ferrara non tornerà Kevin Bonifazi (22), che il Torino ha deciso di togliere dal mercato. Infine in avanti, dove il sogno rimane Andrea Petagna (23), non si trascura alcuna pista: da quelle estere che portano a Tim Matavz (29) e Robert Beric (29) al giovane Gabriele Moncini (22) che potrebbe liberarsi a zero dal Cesena

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola