Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

La Fiorentina di Commisso ha la priorità di sfoltire
© ANSA
Calciomercato
0

La Fiorentina di Commisso ha la priorità di sfoltire

I primi passi della nuova dirigenza saranno capire chi potrà rafforzare la squadra e chi partirà

FIRENZE - Ci sarà parecchio da sfoltire in casa Fiorentina. I viola hanno un esercito di tesserati, oltre 40. E così la nuova proprietà italo-americata avrà una doppia missione: la caccia agli elementi in grado di cambiare volto alla squadra e occuparsi di capitalizzare al massimo dalle cessioni. Oltre all’esercito di ragazzi che sono stati mandati in giro a fare esperienza, da Gori a Sottil, da Castrovilli a Hristov, rientreranno anche Riccardo Saponara, Sebastian Cristoforo, Valentin Eysseric e Cyril Thereau. Ha già tantissimo mercato, soprattutto in Inghilterra, Bart Dragowski: sarà l’allenatore a decidere, di certo il polacco non resterà ancora a fare il vice di Lafont. Intanto sono iniziati i sondaggi per alcuni, a cominciare da Laurini, cercato dal Cagliari. Non sarà esercitato il diritto di riscatto per Mirallas e, con tutta probabilità, nemmeno per Muriel che sì ha fatto 9 gol in tre mesi, ma non è riuscito a spezzare il digiuno dal 10 marzo scorso. Edimilson è già stato ceduto dal West Ham a titolo definitivo, mentre Gerson ha fatto rientro a Roma.

Primi arrivi

Aspettando le prime operazioni della nuova proprietà, arriveranno a Firenze Jacob Rasmussen e Szymon Zurkowski, entrambi impegnati nell’Europeo Under 21 rispettivamente con Danimarca e Polonia. Non arriverà, invece, Hamed Junior Traoré, che con tutta probabilità firmerà con la Juventus prima di essere girato in prestito (il Sassuolo in pole). 

Fiorentina: Corvino lascia, Pradè in arrivo

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola