Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Fiorentina, Pulgar si è trasformato in un assegno circolare
Fiorentina
0

Fiorentina, Pulgar si è trasformato in un assegno circolare

Calci da fermo, rigori, passaggi palloni recuperati: avvio da record. Sulle orme del connazionale Pizarro

FIRENZE - È il cross man della Fiorentina. Solo contro l’Udinese se n’è inventati nove, di cui 5 riusciti, con 8 palloni recuperati con fare da maestro. Ma è anche il cecchino su palla inattiva, che si tratti di un corner da battere o anche di un rigore da trasformare. Erick Pulgar non ne sbaglia una, polmoni e precisione. Perché è lui il giocatore che, in media percorre più chilometri di tutti, 11, 6 a gara, e pure quello capace di finire nella top 15 della Lega Calcio per passaggi chiave. È vero, Rocco Commisso ha dato mandato di investire su di lui 10 milioni, facendo riconoscere al Bologna una percentuale sulla futura rivendita, ma il ragazzo cileno è diventato un assegno circolare, e non solo in termini di eventuale plusvalenza da mettere a bilancio.  Non ha sbagliato mai dal dischetto (tre gol su tre rigori), trasformando dagli undici metri con Napoli, Genoa e Milan, e anche da calcio d’angolo, dai cui sviluppi la Fiorentina ha segnato più di tutti in Italia (4 volte), non ha fallito. È il centrocampista che totalizza più passaggi di tutti (53 con l’Udinese, più di Badelj e Castrovilli 31 ciascuno) ma soprattutto l’unico che riesce a metterne nella metà campo avversaria il 73%, con una precisione quasi chirurgica.

Sulla scia di Pizarro

Lo hanno celebrato anche in Cile (in Spagna giocherà le due amichevoli in programma). Adesso tocca a lui trasformarsi nel valore aggiunto della sua Nazionale, aspettando la ripresa della stagione, con il posticipo di Brescia. Pulgar, adesso, ha una sola missione, andare oltre i record del passato, per scrivere una nuova pagina di storia, stavolta con la Fiorentina. Mettendosi esattamente sulla scia di quel David Pizarro che lo ha preceduto e che, nella sua esperienza a Firenze, trascinò la squadra viola dritta fino in Europa.

Montella: "Una settimana fa mi davate dell'incapace"

Tutte le notizie di Fiorentina

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola