Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Fiorentina
0

Fiorentina, Commisso: "Ho detto a Montella che sono con lui"

Il presidente: "Non mi sono piaciute le tre sconfitte. Ho invitato la famiglia di Astori allo stadio"

Fiorentina, Commisso:
© AP

FIRENZE - "Sono contento di essere ad onorare i grandi della Firoentina". Rocco Commisso ha parlato così a margine dell'evento nella Hall of Fame della Fiorentina: "Siamo in un momento difficile, ci sono alti e bassi, non mi sono piaciute le tre sconfitte. Sono qui per aiutare la squadra, a Montella ho detto che sono con lui e con la squadra. Mi sono sempre preso le mie reponsabilità e non mi piace licenziare la gente. Guardo una partita alla volta, valuto ogni volta cosa succede. Ho conosciuto il padre e il fratello di Astori e li ho invitati a vedere una partita con noi. Ho visto che non abbiamo iniziato benissimo. Non mi sono piaciuti a Genova, poi abbiamo fatto bene, con una vittoria in più eravamo ottavi o noni". "Ho invitato" la famiglia di Davide Astori "a vedere una partita con noi. Loro devono partire domani mattina sennò sarebbero venuti con me a vedere" Fiorentina-Cittadella che si gioca domani. Lo ha detto il presidente della Fiorentina Rocco Commisso, a margine dell'ottava edizione della 'Hall of fame Viola', commentando la presenza all'evento del fratello e del padre di Davide Astori, Renato e Bruno. Commisso ha poi parlato delle ultime sconfitte dei viola: "Siamo - ha affermato - in un momento difficile ma ci sono e ci saranno sempre alti e bassi. Le tre sconfitte non mi sono piaciute". Il presidente ha infine risposto a chi gli chiedeva se questa poteva essere la settimana decisiva per il futuro del tecnico Vincenzo Montella: "Non do la risposta - ha detto -. Guardo una partita alla volta e vedo ciò che succede ogni volta".

Tutte le notizie di Fiorentina

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola