Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Fiorentina
0

Fiorentina, Iachini: "Duncan? Ci sono anche altri da tenere in considerazione"

Il tecnico: "Coppa Italia? Giocheremo per vincere. E' un'occasione per valutare i punti di forza e debolezza"

Fiorentina, Iachini:
© Getty Images

FIRENZE - "Oggi valuterò la condizione della squadra: di sicuro gioca Terracciano, mi sembra giusto far partecipe tutto il gruppo. Per il resto più o meno saremo i soliti a parte i cambi per affaticamente eccessivo". Beppe Iachini, allenatore della Fiorentina, ha parlato così in vista della gara di Coppa Italia con l'Atalanta: "Cutrone? Potrebbe partire dall'inizio, dipende dalla condizione fisica, oggi deciderò. Mi aspetto grandi cose da lui, spero possa fare il salto di qualità della carriera. Il calendario? Dopo le vacanze i ragazzi dovranno giocare 3 partite in una settimana. Avere un giorno di recupero in meno rispetto all’Atalanta non è il massimo, è una situazione che meritava più attenzione. Pulgar? Il ruolo è davanti alla difesa, deve recuperare la forma, un calo di lucidità è normale. Stiamo cercando di recuperare Badelj, è un giocatore importante. In due partite ci siamo compattati, dobbiamo fare alzare la testa e fare un passo alla volta, abbiamo ampi margini di crescita".

Verso l'Atalanta

"Loro hanno alle spalle anni di lavoro. Noi siamo insieme da 15 giorni. Possono essere un modello per accorciare il gap tra le grandi e le medie squadre attraverso il gioco. Vorremmo diventare come loro, migliorando individualmente e aumentando l'intensità. E vogliamo fare la partita domani per comprendere i nostri limiti. Voglio una Fiorentina che porti avanti la propria crescita, con più serenità e qualche errore tecnico in meno, compatti e coesi. Giocheremo per vincere per verificare i nostri punti di forza e di debolezza. Un ulteriore verifica per continuare a migliorare. Chiesa? Ne valuto la condizione, domani può essere utile anche a partita in corso: non possiamo dare troppo minutaggio a giocatori reduci da infortuni. E non ci sono tensioni tra Gasperini e Chiesa: il passato è passato". Sono cose di campo che terminano in quel momento".

Duncan e il mercato

"Duncan? Al mercato ci pensano i direttori. Il mercato di gennaio non è semplice, cerchiamo di inserire giocatori che possano darci una mano. Nei ruoli il gioco delle coppie diventa fondamentale per fare un buon girone di ritorno. Duncan può essere un nome giusto in quest’ottica, ma ce ne sono anche altri da tenere in considerazione".

Tutte le notizie di Fiorentina

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola