Iachini: "Fiorentina poco concreta. Ribery? Non era facile per lui"

Il tecnico: "Era la prima partita dopo tre mesi, e nei primi minuti abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, poi è mancato il gol, abbiamo avuto molte occasioni"

FIRENZE - "Era la prima partita dopo tre mesi, e nei primi minuti abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, poi è mancato il gol, abbiamo avuto molte occasioni". Lo ha dichiarato, ai microfoni di Sky, il tecnico della Fiorentina, Iachini, dopo il pari col Brescia: "Dopo il rigore abbiamo cercato il palleggio, il fraseggio, ma posso rimproverare solo il non essere stati pronti a metterla in porta. Siamo stati poco concreti a fronte di 15 tiri in porta. Dopo 7 mesi ritroviamo Ribery e anche in 10 abbiamo cercato fino in fondo di vincerla. Abbiamo fatto un'ottima ripresa, guardiamo avanti e sono certo che faremo sempre meglio. Ribery? Non era facile: due mesi e mezzo in casa dopo un infortunio, ma oggi ha corso e ha creato occasioni. I ragazzi si impegnano, non posso dire di no. Chiesa e Caceres out con la Lazio? Prima o poi doveva succedere. Ci sono altri pronti, faranno bene. Ghezzal? Mi è dispiaciuto, ma in quel momento non ho voluto togliere i tre davanti né Pulgar che dava geometrie. Thiago Silva serve? Siamo stati solidi, non abbiamo concesso quasi nulla. Poi sono giocatori che hanno fatto una grande carriera, Silva è un campione ma faranno parlare bene di loro anche i nostri difensori”

La Fiorentina ci prova, ma Joronen salva il Brescia: termina 1-1
Guarda la gallery
La Fiorentina ci prova, ma Joronen salva il Brescia: termina 1-1

Commenti