Fiorentina, doppia opzione in mediana per Amrabat

Contro il Benevento la scelta: centrocampo con due o tre elementi

FIRENZE - Pulgar tra Amrabat e Castrovilli oppure Amrabat e Castrovilli in coppia sono due ipotesi entrambe plausibili per il “primo” centrocampo targato Prandelli e, in generale, per il resto della stagione sia che il modulo preveda tre elementi nel mezzo, sia due per l’eventuale variazione tattica. C’è un però, almeno in vista del Benevento che arriva domenica al Franchi e che segna il debutto di Prandelli sulla panchina viola: Amrabat e Pulgar saranno a disposizione in tutto e per tutto soltanto da venerdì a causa degli impegni con Marocco e Cile, e con più incognite non solo di natura fisica ed atletica.

La Fiorentina ci prova, Sepe para sempre: 0-0 a Parma
Guarda la gallery
La Fiorentina ci prova, Sepe para sempre: 0-0 a Parma

Jolly Duncan

E allora, così come per la difesa che a sua volta riavrà Caceres, Milenkovic e Martinez Quarta dalla metà della settimana in avanti e ancora non sa se potrà contare su German Pezzella, al centro sportivo si sono provate soluzioni alternative a quelle succitate e si continueranno a provare da oggi alla ripresa degli allenamenti. Detto che ovviamente dubbi non ne esistono su Castrovilli che è uno dei Nazionali rimasti a Firenze a tutela della “bolla” imposta dall’Asl, entra prepotentemente in ballo Duncan assicurando, il ghanese ex Sassuolo, una duttilità tattica quanto mai utile per sopperire alle necessità contingenti soprattutto se dovessero trasformarsi in obblighi non evitabili. 

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Commenti