Mandragora: "Italiano mi ha voluto fortemente alla Fiorentina. Sono pronto"

Il centrocampista: "Arrivo a Firenze in punta di piedi. Non vedo l'ora di iniziare. Torreira? Abbiamo caratteristiche diverse, ma io darò il massimo"
Mandragora: "Italiano mi ha voluto fortemente alla Fiorentina. Sono pronto"© ACF Fiorentina
3 min

FIRENZE - Rolando Mandragora è il colpo della Fiorentina per rinforzare il centrocampo. L'ex Torino è stato presentato in mattinata, presso la sala stampa del Museo del calcio di Coverciano. Ecco le sue prime parola da giocatore viola: "Sulla scelta ha pesato molto la volontà del mister e ovviamente della società. Fin da subito mi hanno fatto capire di volermi fortemente e questo ha inciso. Il mio ruolo? Nel 4-3-3 mi vedo nel ruolo di play davanti alla difesa, e senza dubbio è quello in cui mi sento più a mio agio. Poi è pur vero che nel calcio moderno la duttilità è fondamentale. 

Mandragora: "Resto legato a Torino. A Firenze arrivo in punta di piedi: è una bella sfida e non vedo l'ora di iniziare"

"A Torino ho passato un anno molto intenso e bello, ma non ho avuto dubbi quando ho saputo della possibilità di trasferirmi a Firenze. Arrivo in una piazza calorosa e con grande storia, non vedo l'ora di iniziare e soprattutto di fare bene. Chiaramente arrivo in punta di piedi in un gruppo consolidato e che si conosce. I compagni mi hanno accolto bene, oo cercherò di mettere a disposizione le mie caratteristiche tattiche e mentali, ma lo farò in punta di piedi. Juric? L'ho sentito molte volte ma ripeto di non aver avuto dubbi nel fare la mia scelta. La Juventus? E' un'avventura che non è decollata".

Mandragora: "Italiano propone un calcio offensivo e di qualità. Mi piace molto perchè cura il dettaglio"

"Predestinato? Sicuramente è mancato qualcosa sotto l'aspetto caratteriale e degli infortuni. Spero che la Fiorentina mi permetta di avere continuità e di giocare su palcoscenici importanti. Vicino alla Fiorentina? Ero stato solo accostato, ma mai nulla di concreto, specie da quando è arrivato mister Italiano. Mi piace il suo calcio, propone un gioco offensivo e di qualità. Il mister cura molto il dettaglio e sono tutti concetti in cui mi rivedo: spero che possa migliorare tutte le mie lacune".

Mandragora: "Eredità di Torreira? Abbiamo caratteristiche diverse, io cercherò di rendere al massimo"

"Con Lucas ho un ottimo rapporto perchè abbiamo giocato insieme nel Pescara. Non ci ho parlato ma abbiamo caratteristiche diverse. Cercherò di rendere al massimo per quelle che sono le mie possibilità".

Mandragora: "Mi piace calciare da fuori. Quest'anno voglio fare tanti gol"

"Mi piace calciare da fuori area ma ci sono altri compagni di squadra che hanno questa dote. Il mio rapporto con il gol? Ho voglia di farne tanti, anche perchè lo scorso anno ne ho fatto solo uno, voglio regalare gioie ai tifosi. Il numero di maglia? Il 38, è il numero con cui ho esordito e vorrei averlo anche qua".

Così giocheranno le big di serie A: tutte le formazioni
Guarda la gallery
Così giocheranno le big di serie A: tutte le formazioni

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti