Italiano non si dà pace sull'espulsione: "Decisione affrettata, partita rovinata"

L'allenatore della Fiorentina dopo il ko contro la Roma all'Olimpico: "Non si può giocare 75 minuti in inferiorità numerica. Non volevamo perdere male la gara e almeno su questo siamo stati bravi"
Italiano non si dà pace sull'espulsione: "Decisione affrettata, partita rovinata"© ANSA
2 min

ROMA - La Fiorentina esce sconfitta dall'Olimpico, la Roma si impone 2-0 con la doppietta della Joya Dybala. A fine gara l'allenatore della Fiorentina, Vincenzo Italiano, ha parlato così ai microfoni di DAZN: "Dispiace per tutte le persone che sono venute oggi. In parità poteva essere un altro spettacolo, si è rovinata una partita dopo poco più di venti minuti che poteva essere spettacolare. Per l’ennesima volta partiamo in inferiorità. Devo fare solo i complimenti ai miei ragazzi ma purtroppo non puoi giocare contro questa squadra qua e in questo stadio in inferiorità". Sull'espulsione di Dodo: "L'episodio ha rovinato la partita, decisione affrettata. Noi cercheremo di non commettere più questi errori. Non si può giocare 75 minuti in inferiorità numerica, rischi di perdere in maniera netta la partita. Noi l’abbiamo tenuta viva, non la volevamo perdere male e almeno su questo punto di vista siamo stati bravi". Su Amrabat e Nico Gonzalez: "Amrabat è un giocatore che ha una grande personalità ed è cresciuto tantissimo nella distribuzione del gioco. E’ tornato malconcio dal Mondiale e l’ho dovuto preservare, adesso sta tornando quello prima. E’ stato uno dei migliori oggi. Nico mi auguro che ritrovi la forma, ci è mancato tanto. Oggi l'inferiorità numerica gli ha fatto fare fatica. La prima punta? Sì, la può fare". 


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti