Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A Parma, D'Aversa: «Salvezza? L'unica medicina è lavorare sul campo»
© Getty Images
Parma
0

Serie A Parma, D'Aversa: «Salvezza? L'unica medicina è lavorare sul campo»

L'allenatore: «Con l'Empoli si tratta di uno scontro diretto: servirà grande attenzione nei minimi dettagli, cerchiamo di portare a casa il massimo risultato. Non cisaranno Stulac, Scozzarella e Ceravolo»

PARMA - Vincere con l'Empoli per scacciare la crisi di risultati in cui si è incappati: è questo l'obiettivo del Parma di Roberto D'Aversa, impegnato domani alle 15 al Castellani: "La partita di Empoli dello scorso anno è stato un momento delicato ma ci è servita per conquistare la promozione - esordisce il tecnico ducale - Ci siamo ricompattati tutti. Abbiamo 29 punti ed un margine di vantaggio. Stiamo attraversando un momento di flessione che a tutte le squadre però succede. Sta a noi riprendere subito il percorso per raggiungere la salvezza".

SCONTRO DIRETTO - I gialoblu dopo un girone di andata sorprendente hanno calato di ritmo, e parecchio: "Indipendentemente dal sistema di gioco quello che è importante è l'atteggiamento. Nel girone d'andata e fino alla gara con l'Udinese ognuno di noi faceva di tutto per non subire gol. Dopo qualcosa si è concesso per vari motivi. Ora bisogna essere bravi ad uscire da questa situazione". D'Aversa commenta poi gli avversari: "Domani sarà una gara difficile, uno scontro diretto. Servirà grande attenzione nei minimi dettagli, ragionando da squadra perché solo così si esaltano le qualità dei singoli. L'unica medicina per cercare di ottenere la salvezza è quella di lavorare sul campo".

GLI ASSENTI - D'Aversa fa poi la conta degli assenti: "Non ci saranno Stulac, Scozzarella e Ceravolo. Per il resto sono tutti convocati ed è importante avere questi ragazzi anche nel quotidiano, nell'allenamento di tutti i giorni. Brazao? Non posso valutarlo al 100% ma è un ragazzo di prospettiva con buone qualità che deve inserirsi anche culturalmente. Il mio preparatore dei portieri tira fuori sempre il massimo da tutti i calciatori". L'allenatore degli emiliani conclude così: "Dobbiamo pensare di andare in campo per portare a casa il massimo risultato. L'Empoli è una squadra che predilige meno il possesso palla rispetto a prima badando più al sodo".

SEGUI LIVE EMPOLI-PARMA

Vedi tutte le news di Parma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola