Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sassuolo
0

Sassuolo, De Zerbi: "Locatelli è straordinario: starà poco con noi..."

Il tecnico: "Mi fa piacere che Mancini lo apprezzi, glielo consiglio"

Sassuolo, De Zerbi:
© EPA

REGGIO EMILIA - "Abbiamo vinto meritando. Altre volte, perdendo, avevamo recriminato qualcosa. Ma bisogna soffrire, perché nessuno ti regala nulla". Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha parlato così dopo il successo sul Torino: "Stavo dicendo a Berardi, prima del gol, di cambiare la pressione, a inizio partita la tenevamo più bassa. Berardi sposta le partite e noi, come qualsiasi squadra, abbiamo bisogno di giocatori in grado di spostarle. Spesso i risultati vengono valutati senza vedere le partite.  Ci siamo persi in alcune situazioni che si possono spuegare con l’età media bassa. Tanti giocatori determinanti sono fuori per infortunio. E sono 5-6. Questa vittoria è ancora più bella perché il “sangue agli occhi” era l’unico aspetto che ci manca. Il calcio è estetica, ma serve anche la convizione con cui si fanno le cose. Locatelli? Un giocatore unico, costruisce gioco come un play e sa inserirsi e rifinire l’azione come un trequartista. Mi fa piacere che Mancini lo apprezzi e glielo consiglio, è straordinario. Starà poco con noi. Boga ha bisogno di essere servito, ma ne abbiamo diversi di giocatori di livello. Ma cerchiamo di non essere mai contenti, non perché non siamo soddisfatti, ma perché c'è ancora tanto lavoro da fare. Lo scorso anno abbiamo perso il decimo posto, quest'anno tutti vorremmo fare di più. I giovani hanno bisogno di tempo".

Tutte le notizie di Sassuolo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola