Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Tennis: ottimo Berrettini a Marsiglia, a Rio fuori Fognini, Cecchinato e Sonego
© EPA
Tennis
0

Tennis: ottimo Berrettini a Marsiglia, a Rio fuori Fognini, Cecchinato e Sonego

Il romano batte in due tiebreak Chardy, affronterà Rublev. Fuori Bolelli. Nell'ATP 500 in Brasile, il siciliano cede a Bedene, il piemontese al mancino Ramos. A Delray Beach, Seppi e Lorenzi al secondo turno

ROMA - Freddo quando la partita si scalda, solido ed elegante. Tira fuori il meglio quando il punto conta di più, Matteo Berrettini, che debutta al meglio a Marsiglia. Il romano, numero 48 del mondo, ha sconfitto Jeremy Chardy 7-6 7-6. Sfiderà il russo Andrey Rublev, ex numero 1 junior, che ha eliminato 2-6 6-4 6-2 Jo-Wilfried Tsonga e festeggiato la prima vittoria in carriera nel torneo. Fuori invece Bolelli contro Benoit Paire. A Rio, rimpianti Marco Cecchinato e Lorenzo Sonego, battuti da Aljaz Bedene e Albert Ramos. Sconfitta netta, invece, per Fabio Fognini, sconfitto da un ottimo Felix Auger-Aliassime 6-2 6-3. L'azzurro, semifinalista l'anno scorso, lascerà a Marco Cecchinato lo scettro di numero 1 d'Italia dalla prossima settimana.

BERRETTINI IN DUE TIEBREAK - "E' stato un match molto complicato, ho salvato otto set point nel primo, alla fine ho sfruttato le occasioni. Nel secondo sono salito avanti di un break, non sono riuscito a gestirlo ma sono molto contento di come ho giocato" ha detto Berrettini nell'intervista a caldo dopo il match. Il primo tiebreak l'ha vinto 14-12, chiudendo al quarto set point. Nel secondo, allunga 2-0 ma concede a Chardy l'immediato controbreak. Le condizioni di gioco rapide accorciano scambi e turni di battuta, Berrettini però disegna ottime variazioni con la palla corta, e spinge velocemente al secondo tiebreak. Stavolta non c'è tensione, ma c'è emozione. Chiude 7-0, vince il terzo tiebreak dei sei giocati tra ATP e Slam quest'anno, e si regala la gioia composta per il passaggio al secondo turno. Affronterà Rublev per la terza volta. Il russo l'ha battuto a Wimbledon junior nel 2014 ma l'anno scorso Berrettini l'ha sconfitto a Gstaad sulla via del primo titolo ATP in carriera.

LE SCONFITTE DI CECCHINATO E SONEGO - Cecchinato, salito al numero 17, il suo nuovo best ranking, arriva dal titolo conquistato a Buenos Aires. Ma contro la sua bestia nera Aljaz Bedene, con cui ha perso sei volte su sei senza aver mai vinto un set, si ferma 7-5 7-6(1). Nel primo set, dopo una volée contestata sul 5-4, subisce un parziale di 12 punti a uno che gli costa il parziale. Nel secondo Bedene, che raggiunge le 95 vittorie nel circuito maggiore, allunga 3-1. Cecchinato resta in scia e approfitta di un passaggio a vuoto dello sloveno che gli permette di riaprire la partita e firmare il sorpasso sul 6-5. Il numero 2 d'Italia manca un set point con una risposta che non trova il campo, e non riesce a cambiare marcia nel tiebreak.

Sonego, entrato in extremis nel main draw, salva sei match point contro il mancino spagnolo Albert Ramos, top 20 un anno e mezzo fa e ora sceso al numero 93 del mondo, ma si arrende 7-6(7) 6-3. Il piemontese per tre volte arriva a un punto dal chiudere il primo set, due sul 5-4 in risposta e uno nel tiebreak. Il 9-7 carica Ramos e fa entrare Sonego, che si prende un lungo toilet break alla fine del parziale, in una spirale negativa. Nel secondo set, vince appena un punto in risposta fino al 5-2. Tira fuori il meglio quando è tardi. Cancella due match point e rimanda tutto al nono game, decisamente il più bello della partita. Ha anche due chances per firmare il controbreak, ma la generosità non gli evita la sconfitta.

A MARSIGLIA CADE BOLELLI - Bolelli si ferma subito a Marsiglia. Paire, eliminato al primo turno a Rotterdam da Stan Wawrinka, chiude in un'ora e 22 e si prepara a sfidare al secondo turno David Goffin, testa di serie numero 3 dell'Open 13 Provence. Paire, che ha messo a segno 12 ace anche se ha servito solo il 48% di prime. Ha conosciuto momenti di distrazione, ha concesso un break in avvio di secondo set ma è rientrato presto nel match e ha regalato solo un punto all'azzurro nel tiebreak.

SEPPI E LORENZI OK A DELRAY BEACH - A Delray Beach, sul duro, avanzano al secondo turno del tradizionale ATP 250 Andreas Seppi e Paolo Lorenzi. L'altoatesino ha sconfitto 6-4 7-5 Bernard Tomic che ha iniziato con tre ace nei primi due turni di battuta ma Seppi serve con maggiore efficacia e sfrutta al massimo il break sul 5-5 nel secondo set. L'azzurro affronterà Jordan Thompson che ha sconfitto nell'unico confronto diretto. Lorenzi ha eliminato 7-5 6-3 Tim Smyczek, oggi numero 189 del mondo. Lorenzi affronterà per la prima volta per la prima volta Steve Johnson, che ha battuto il taiwanese Jason Jung 7-6(3) 6-4.

Vedi tutte le news di Tennis

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti