Sinner strepitoso: è in finale alle Next Gen Atp Finals
© AFPS
Tennis
0

Sinner strepitoso: è in finale alle Next Gen Atp Finals

L'altoatesino elimina il serbo Kecmanovic, numero 60 al mondo, col punteggio di 2-4, 4-1, 4-2, 4-2. Domani si giocherà il titolo con l'australiano Alex De Minaur, n°18 del ranking

MILANO - Con una prestazione da incorniciare, Jannik Sinner conquista la finale delle Next Gen Atp Finals, superando il serbo Miomir Kecmanovic, numero 60 al mondo, col punteggio di 2-4, 4-1, 4-2, 4-2, e sfiderà domani De Minaur (n°18 del ranking) per il titolo di miglior Under 21 del tennis mondiale. Sinner domina il primo game, Kecmanovic va sul 2-1 strappando il servizio all'azzurro, che resta aggrappato al match quando, nel 5°, va sotto 40-15 e rimonta fino al 2-3. Tutto inutile, il serbo porta a casa il primo set agevolmente. L'altoatesino classe 2001 domina poi il primo game del secondo set ma dimostra di soffrire terribilmente in risposta la potenza dell'avversario, trovandone una vincente soltanto nel terzo gioco di rovescio, bissando il colpo pochi attimi più tardi: sul 40-40 costringe Kecmanovic all'errore, con un contro-break che gli vale il 3-1. Perfetto al servizio, 1-1 il computo totale dei set. Lunghissimo scambio in apertura di terzo set, col servizio del serbo ed un colpo strepitoso dell'altoatesino che gli vale il 15-0. "Non ci sono soluzioni, non ci arrivo col braccio, devo essere forte di testa" dice al mister Riccardo Piatti durante la breve pausa, torna in campo e firma un contro-break lasciando il ragazzo di Belgrado a zero. Kecmanovic va quindi sul 40-0, Sinner risponde di grinta e carattere e porta a casa l'ennesimo game spettacolare. Colpi notevoli da una parte e dall'altra anche nel terzo game, quindi uno smash ed un ace spianano a Sinner la strada verso il 3-1, con l'avversario che fa l'en plein nel successivo, prima di capitolare sotto i colpi di Jannik: 2 set ad uno per l'azzurro. Un game a testa dal servizio per i due antagonisti in apertura di quarto set, cruciale il terzo game col serbo in battuta: sul 40-40, volée fantascientifica di Sinner per il 2-1. Fondamentale non sbagliare in battuta, l'azzurro non tradisce le aspettative e porta a casa l'importantissimo gioco del 3-1. Kecmanovic accusa il colpo e perde concentrazione, il match sembra finito, ma con due colpi eccezionali prolunga la contesa di un ulteriore game, stravinta dall'italiano, che a fine garà dirà: "Era il compleanno di Riccardo (Piatti), ho provato a fargli un regalo". Chapeau.

Sinner: "Se continuo così il ranking migliorerà"

Tutte le notizie di Tennis

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti