Berrettini: "Mi fa strano dire che sono tra i migliori al mondo"

Il tennista azzurro si prepara per la sfida agli Australian Open, dove arriva da testa di serie numero 8 del tabellone: "Sono pronto e in forma"

© AFPS

ROMA"Sto sempre meglio, sia sul piano fisico sia su quello mentale, e mi sento pronto": Matteo Berrettini si presenta così alla vigilia dell'esordio nel primo Slam da numero 8 del mondo. Per completare la preparazione, il tennista italiano oggi ha affrontato Stefanos Tsitsipas nel torneo esibizione di Kooyong, la partita è finita con un doppio 7-6 per il greco. "A fine 2018 ero andato a Londra -dice il tennista azzurro- per seguire un corso organizzato dall'Atp e mai avrei pensato di ritrovarmi dopo un anno con i big alle Finals. Per cui mi sembra strano dire che faccio parte del gruppo dei migliori del mondo, ma è quel che racconta la classifica". Ora però bisogna concentrarsi sugli Australian Open"A parte ricevere richieste per interviste radiofoniche ad orari improbabili" - scherza poi l'atleta romano - "anche da top 10 continuo a vivere la mia vita di tennista con lo stesso atteggiamento, la stessa adrenalina e la stessa voglia di fare che ho sempre avuto. L'importante è cercare di rimanere con i piedi per terra".

Commenti