Tennis
0

Australian Open, Fognini rimonta Opelka e sbrocca all'arbitro: "Fai pena"

Scossone dell'azzurro dopo l'interruzione del match per maltempo (era sotto due set a zero): primo turno superato, il gigante americano va ko 3-6, 6-7 (3-7), 6-4, 6-3, 7-6 (10-5). Rabbia però dopo un penalty point: "Con te sbrocco! Non sei all'altezza..."

Australian Open, Fognini rimonta Opelka e sbrocca all'arbitro:
© Getty Images

MELBOURNE (AUSTRALIA) - Dalla racchetta spaccata alla rimonta. Fabio Fognini passa il primo turno degli Australian Open battendo il gigante americano Reilly Opelka, avanti due set a zero prima che il match venisse interrotto il giorno prima per il maltempo. Mai sosta fu più propizia. L'azzurro, testa di serie numero 12, alla ripresa nella notte italiana, recupera lo svantaggio e vince in cinque set 3-6, 6-7 (3-7), 6-4, 6-3, 7-6 (10-5). Disinnescato il servizio dello statunitense (35 aces nel match contro gli 11 dell'italiano) grazie alle risposte profonde sulla seconda di servizio. Fognini riesce a convertire il 50% delle palle break a disposizione (3 su 6) e supera lo scoglio su cui si era infranto lo scorso agosto agli US Open, quando all'esordio era stato eliminato proprio da Opelka. Per il tennista ligure ora nel tabellone c'è l'australiano Thompson che ha battuto 3-0 Bublik.

Il penalty point 

Ma non mancano i momenti di tensione anche nella seconda frazione di partita. Al quinto set, in vantaggio per 1-0, Fognini sbatte di nuovo la racchetta a terra, riceve il penalty point e perde la pazienza. Un confronto acceso, un lungo sfogo nei confronti dell'arbitro: "Stai zitto, fammi parlare. Non mi dai sicurezza, io con te non sto tranquillo. Con te sbrocco, non sei all’altezza". Per fortuna la rabbia non ha ripercussioni sull'esito del match, poi vinto al tie break finale.

Tutte le notizie di Tennis

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti