Sinner: "Speriamo per gli Us Open, ma situazione non è buona"

Il giovane tennista italiano: "Da piccolo a Sharm el-Sheikh ho perso lì il primo turno e volevo giocare i feature più che i junior. Da lì ho fatto uno scatto e mi sono sempre migliorato"
Sinner: "Speriamo per gli Us Open, ma situazione non è buona"© AFPS
2 min

ROMA - Jannik Sinner ha tanta voglia di tornare a gareggiare. Il giovane tennista italiano ha confessato la sua speranza: "Questo è un periodo molto complicato per tutti i giocatori. Noi giocatori vogliamo competere. Speriamo che si possa giocare in America per gli Us Open, anche se la situazione non è buona". Nel corso della sua intervista a Sky Sport 24, in collegamento dall'Isola d'Elba, Sinner ha parlato anche dei suoi inizi nel mondo del tennis: "Da piccolo volevo solo migliorare e divertirmi. Da piccolo a Sharm el-Sheikh ho perso lì il primo turno e volevo giocare i feature più che i junior. Da lì ho fatto uno scatto e mi sono sempre migliorato".

Piatti: "Us Open? Bisogna stare attenti"

Ai microfoni di Sky Sport 24 è intervenuto anche l'allenatore di Sinner, Riccardo Piatti: "Lui si diverte a giocare, vuole competere con gli avversari, ma fondamentalmente gli piace giocare. Ed è la sua caratteristica forte che lo distingue. Lui accetta le sfide per andare oltre. Davanti ha un futuro bello". Il tecnico ha poi fatto una riflessione sugli Us Open, in programma dal prossimo 24 agosto: "Bisogna stare molto attenti, ma c'è voglia di ripartire. A lui non cambia se c'è il pubblico, conta che ci sia l'avversario. Il problema di andare lì è la quarantena prima e dopo".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti