Parigi-Bercy, trionfa Medvedev: Zverev ko in tre set

Il tennista russo si impone col punteggio di 5-7, 6-4, 6-1 e conquista il terzo Masters 1000 della propria carriera

© EPA

PARIGI (Francia) -Il russo Daniil Medvedev ha vinto, in due ore ed otto minuti di gioco, il suo primo titolo della stagione, terzo Masters 1000 ed ottavo titolo in carriera, imponendosi per 5-7, 6-4, 6-1 contro il tedesco Alexander Zverev nella finale del torneo Atp di Parigi-Bercy e diventando così il quarto russo nell'albo d'oro dopo Marat Safin, Nikolay Davydenko a Karen Khachanov.

Zverev, accuse shock dell'ex fidanzata: "Voleva uccidermi"

Medvedev sorpassa Federer

Alla prima finale del 2020, Medvedev ha difeso bene i suoi servizi fino all'ultimo game del primo set. Ha ceduto break e parziale senza mettere prime e con tre gratuiti. Sconfitto cinque volte in sei precedenti, mette sotto pressione il tedesco che deve salvare quattro palle break prima di tenere il servizio nel quarto gioco del secondo set. La partita però comincia a cambiare. Medvedev da fondo si fa sempre più autorevole e prende il controllo del gioco. Zverev, che per la seconda volta in carriera ha raggiunto tre finali consecutive, fatica di più a prendere l'iniziativa e concede il primo break per il 5-4 con un rovescio lungo. L'ace con cui Medvedev chiude il secondo set è un segnale. E si specchia nel doppio fallo di Zeverev sul match point, ultimo fotogramma della finale. Finisce così la prima finale a Bercy fra due teste di serie dal 2015 quando Novak Djokovic, numero 1 del tabellone, superò il numero 2 Andy Murray 62 64. Con questa vittoria, Medvedev scavalcherà Roger Federer tornando al numero 4 della classifica ATP, il suo best ranking già raggiunto a settembre 2019.

Zverev choc, il racconto della fidanzata: "Voleva soffocarmi, mi ha umiliata"
Guarda il video
Zverev choc, il racconto della fidanzata: "Voleva soffocarmi, mi ha umiliata"

Commenti