"Coronavirus, l'Australian Open potrebbe partire in ritardo"

Come riporta il Daily Mail, il primo Slam della stagione 2021 potrebbe slittare di qualche giorno stando al ministro dello sport dello stato di Victoria che avverte: "Le trattative sono lunghe"
"Coronavirus, l'Australian Open potrebbe partire in ritardo"© EPA

MELBOURNE (Australia) - L’annata tennistica 2020 si è chiusa col successo di Daniil Medvedev alle Atp Finals, adesso bisogna pensare alla prossima con già l’incognita Australian Open. Da prassi il Grande Slam nella terra dei canguri è l’apripista della stagione del tennis, a gennaio i migliori tennisti del mondo si sfidano sul cemento di Melbourne per il primo titolo ma la storia potrebbe cambiare causa restrizioni da Coronavirus. Nei giorni scorsi si è speculato che lo slam australiano potesse iniziare addirittura a febbraio se non a marzo. Il ministro dello sport dello stato di Victoria, Martin Pakula, ha chiarito la situazione. Le sue parole al Daily Mail: “Il torneo potrebbe tardare di una massimo due settimane, penso che siano le tempistiche più probabili oggi, ma non sono le uniche opzioni”. Poi, ha aggiunto: “L’anno scorso il Roland Garros è stato posticipato di molti mesi e Wimbledon non è neanche andato in scena. Rimango dell’idea che l’Australian Open avrà un ritardo minore, non voglio ripetermi ma si tratta di trattative molto complesse”.

Hamilton prova con il tennis, ma...
Guarda il video
Hamilton prova con il tennis, ma...

Commenti