Caruso-Fognini, insulti e urla a fine partita: cosa si sono detti

Diatriba verbale al termine dell'incontro tra i due italiani agli Australian Open: il ligure ha accusato l'avversario di "essere troppo fortunato"
Caruso-Fognini, insulti e urla a fine partita: cosa si sono detti© EPA
TagsAustralian OpenfogniniCaruso

MELBOURNE (Australia) - Una partita infinita, giocata sempre sul filo dell'equilibrio, e che evidentemente ha alimentato parecchie tensioni tra Fabio Fognini e Salvatore Caruso. Al termine dell'incontro degli Australian Open, vinto dal primo dei due (numero 17 al mondo) con il punteggio di 4-6, 6-2, 2-6, 6-3, 7-6, i due hanno infatti discusso animatamente in dirette televisiva.

Fognini batte Caruso al tie-break e poi scoppia la lite furiosa
Guarda la gallery
Fognini batte Caruso al tie-break e poi scoppia la lite furiosa

Lite Fognini-Caruso

Durante l'incontro Fabio Fognini evidentemente ha accusato Caruso di aver “avuto culo, un'affermarzione che non è stata presa benissimo dal suo avversario. “Da te non me lo aspettavo, non ho detto una parola per tutta la partita“. A quel punto, prima che i due venissero separati, Fognini ha aggiunto: “Non posso dirti che hai culo? Qual è il problema?". "Ma tu puoi fare quello che vuoi", replica ancora Caruso. "E allora perché mi rompi il ca**o ora? Te c'hai culo, poi se sbaglio, sbaglio. E allora? Ma non mi attaccare però". Il tennista di Avola ha replicato: "Ma non si fa così, ti sto dicendo che non si fa così, perché non ti ho detto una parola in tutta la partita. Facciamo così, facciamo che da te non me l'aspetto". Il ligure non ha mollato: "Ti ho solo detto che hai culo eh. Non ti piace? Che ti devo dire?“. Quando poi Caruso ha preso la strada degli spogliatoi, infine, Fognini ha concluso: "Non deve rompere i cog**oni".

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti