Sinner, sfuma il sogno Miami: battuto in finale da Hurkacz

Il talento azzurro paga i troppi errori non forzati e cede in due set all’avversario (6-7, 4-6) nell’ultimo atto del Masters 1000
Sinner, sfuma il sogno Miami: battuto in finale da Hurkacz© EPA
3 min
TagssinnerMiami

Fine del sogno per Jannik Sinner, ma solo per oggi. Perché il futuro del talento azzurro è davvero radioso. Il re di Miami è il polacco Hurkacz (prima del torneo al numero 37 del ranking Atp) che lo supera in due set e conquista il primo Masters 1000 della carriera: 6-7, 4-6 il risultato finale in 1 ora e 46 minuti. Per Jannik resta un inizio di stagione strepitoso, con una grandissima prova complessiva, e un notevole balzo in avanti nella nuova classifica mondiale del tennis (da lunedì è il numero 21), con la certezza di avere molto da dire sulla terra rossa nei prossimi anni.

Sinner-Hurkacz: le statistiche della finale di Miami

Sinner sbaglia, Hurkacz colpisce

L’inizio della sfida è tutto in salita per Sinner, che assiste ai tre game di vantaggio del polacco. L’azzurro rientra mentalmente in partita e si porta sul 3-3 in un set tiratissimo che viene strappato da Hurkacz al tie-break 7-6 (4) in 58’: il 19enne riesce ad annullare due set point, poi sbaglia e lascia campo libero all’avversario. Non va meglio neanche nel secondo set. I troppi errori gratuiti di Jannik spalancano le porte della gloria al polacco, letale nell’approfittare dei regali dell’azzurro e nel chiudere la finale con un 6-4.

Sinner e il messaggio a Hurkacz

Congratulazioni Hubi - ha detto Sinner ai microfoni riferendosi al polacco - hai mostrato tutto il tuo talento. Sono orgoglioso della persona che sei. Il mio migliore amico nel circuito, spero che giocheremo ancora insieme in doppio. Stai facendo un bellissimo lavoro e hai un bellissimo futuro, ne sono convinto. Purtroppo i tempi sono tristi per quello che succede nel mondo, grazie per aver reso possibile questo torneo e per aver visto un po’ di pubblico. Per noi giocatori è importante. Ringrazio anche il mio team e tutti quelli che mi guardano da casa. Torneremo più forti”.

Hurkacz: "Non riesco a dire niente"

È incredibile, non riesco a dire niente. Sono felicissimo - ha commentato Hurkacz - Il clima della Florida mi aiuta tantissimo, soprattutto in queste condizioni così dure. Il campo è lento e c’è tanto vento”.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti