Berrettini, niente impresa: Djokovic vince la finale di Wimbledon

Il tennista romano lotta e gioca una grande partita. Ma è il campione serbo a trionfare ancora sull'erba del torneo londinese
Berrettini, niente impresa: Djokovic vince la finale di Wimbledon© EPA
3 min

LONDRA (INGHILTERRA) - Matteo Berrettini ci prova, lotta e gioca una grande partita ma non riesce nell'impresa di battere Novak Djokovic e trionfare a Wimbledon. Il campione serbo vince in quattro set, con il punteggio di 6-7, 6-4, 6-4, 6-3 in tre ore e 27 minuti di gioco, e vince ancora il prestigioso torneo inglese: è il sesto trionfo a Wimbledon, il terzo di fila. Il 25enne romano, primo italiano nella storia a raggiungere la sfida decisiva per il titolo sui prestigiosi prati della capitale inglese, ha lottato per lunghi tratti alla pari con Djokovic, giunto alla 30esima finale a livello di Major della carriera.

Berrettini-Djokovic, la partita

Berrettini si aggiudica il primo set superando il serbo al tie break con il punteggio di 7-6 (4) e annullando un set point sul 5-2. Il serbo vince la seconda frazione con il punteggio di 6-4 dopo 43'. Sotto di due break l'azzurro reagisce, riesce a fare un controbreak nell'ottavo game ma non basta. Al settimo game grandi applausi per l'azzurro che chiama a rete Nole che piazza il lob ma Berrettini caccia indietro l'avversario con un fantastico 'tweener' e porta a casa il servizio. Nel terzo set, decisivo il break del serbo al terzo game: Djokovic vince 6-4 e si porta sul 2-1. Più "agevole" per il serbo il quarto set, nel quale Berrettini ha perso il servizio due volte, nel settimo gioco e nel nono game: il numero uno al mondo chiude 6-3 e vince la finale. 

Super Djokovic, altro trionfo

Novak Djokovic è il Re della 134esima edizione del singolare maschile di Wimbledon, terza prova stagionale del Grande Slam, disputata sui campi in erba dell'All England Club di Londra. Il serbo eguaglia Rafael Nadal e Roger Federer a quota 20 successi nei 4 tornei più importanti del circuito. Djokovic ha in bacheca 9 trofei dell'Australian Open, 2 del Roland Garros, 3 degli Us Open e 6 di Wimbledon.

Le parole di Berrettini dopo la finale

"Sensazioni incredibili: troppe da gestire. Anche in questo Novak è più bravo di me, nel gestire le emozioni intendo. Lui sta scrivendo la storia di questo sport. E' stata una finale bellissima, spero solo che non sia l'ultima della mia carriera. Faccio i miei complimenti a Novak e a tutto il suo team. Ringrazio la mia famiglia, il mio team e i miei amici. E' stato un lungo viaggio: per me non è una fine ma un inizio. Continueremo a provarci" ha dichiarato Berrettini, al termine dell'odierna finale di Wimbledon, persa in quattro set contro Djokovic.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti