Berrettini è pronto al rientro: "Giocherò in Australia"

Il romano, dopo l'infortunio alle Atp Finals, dichiara di essere ormai vicino a tornare in campo. Poi sul vaccino: "É importante farlo"
Berrettini è pronto al rientro: "Giocherò in Australia"© Getty Images
3 min
TagsTennisBerrettiniAustralian Open

ROMA - Matteo Berrettini è ormai vicino al rientro, lo dichiara lui stesso: "Sto bene, giocherò regolarmente Atp Cup ed Australian Open". Poi parla del suo 2021: "Ad un certo punto quest'anno ho guardato Vincenzo (coach Santopadre, ndr) e gli ho detto: 'Sto facendo dei miracoli'. Con lui siamo partiti da lontano e ho tanti aneddoti legati al nostro rapporto. Quest'anno alla vigilia della finale di Wimbledon dico solo che ha rischiato di violare dei protocolli e quindi avrei potuto non giocare la finale". A rimarcare lo straordinario 2021 di Berrettini, del tennis e in generale dello sport azzurro, ci ha pensato anche L'Équipe: "Quella copertina mi ha messo i brividi. Mi impressiona pensare di essere diventato come gli atleti che guardavo quando ero piccolo".

Berrettini: "É importante vaccinarsi"

"Per me vaccinarsi è la cosa giusta da fare per far ripartire il mondo". Sul fronte della lotta al Covid l'azzurro si presenta dunque come una sorta di anti-Djokovic. In una intervista in diretta YouTube e Facebook a Sportface, il numero 7 Atp ha detto infatti la sua anche sull'immunizzazione: "Ho la mia idea sui vaccini, ma è un discorso che apre tantissime parentesi ed io sono un tennista, quindi preferisco parlare di tennis. L'anno scorso però abbiamo sperimentato qualcosa di difficile, due settimane di quarantena come quelle del 2021 non le auguro a nessuno. Io mi sono vaccinato e credo che da quel momento le cose siano andate meglio, quindi ritengo sensata la richiesta del governo australiano" cioè l'obbligo di vaccinazione ai partecipanti, che ha a lungo lasciato in sospeso la partecipazione del n.1 al mondo, ora inserito nelle entry list del primo Slam dell'anno.

"La Coppa Davis è un mio obiettivo"

Come tutti sanno, purtroppo, il romano ha dovuto rinunciare alla Coppa Davis a causa dell'infortunio alle Atp Finals nel match contro Zverev: "Vincerla è uno dei miei obiettivi per la prossima stagione: abbiamo la fortuna di avere una rosa lunga ed una squadra forte. Siamo un grande gruppo e qualche settimana fa ho seguito i ragazzi da casa, mi sentivo con loro e con capitan Volandri ogni giorno. Vincere è un sogno, ma abbiamo le carte in regola per farcela. Qualche anno fa avrei detto che trionfare sarebbe stato impossibile, adesso è una cosa fattibile".


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti