Giallo Djokovic, spuntano post del 17 dicembre: "Ma non eri positivo"?

In rete spuntano foto del campione serbo che scatenano le domande degli utenti
Giallo Djokovic, spuntano post del 17 dicembre: "Ma non eri positivo"?© Getty Images
2 min

Scoppia un giallo intorno a Novak Djokovic. Gli avvocati del numero uno al mondo hanno detto che l'esenzione medica per gli Australian Open sarebbe dovuta a una positività al Covid del 16 dicembre. I legali hanno presentato al tribunale di Melbourne tutta la documentazione. "La data del primo test positivo per la PCR Covid è stata registrata il 16 dicembre 2021", si legge nel documento depositato presso il tribunale federale, che cerca di ribaltare l'annullamento del suo visto per entrare in Australia. Ma intorno a questa data si sta scatenando una bufera social. Sul profilo ufficiale di Djokovic compaiono infatti alcuni post del 17 dicembre, quando quindi il campione, positivo, sarebbe dovuto essere in isolamento.

Djokovic, le foto che fanno discutere

Il serbo ha postato una foto in cui riceve una targa con un francobollo a lui dedicato (senza neanche indossare la mascherina). "Un onore ricevere il mio francobollo serbo. Grazie al mio generoso Paese per questo raro dono", scrive il tennista a commento della foto. In una foto postata da una sua fan si vede invece il numero uno del mondo posare in mezzo ad alcuni giovani tennisti, anche bambini, tutti senza mascherina in una cerimonia di premiazione, con la didascalia "La Tennis Association dalla Serbia ha premiato i migliori giovani tennisti della Serbia, alla presenza del numero 1 del mondo". La foto è stata pubblicata il 17 dicembre ma non è chiaro quando abbia avuto luogo la cerimonia.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti