Sinner batte in due set Krajionvic e vola ai quarti di finale

Rivivi il live della partita vinta dall'azzurro contro il serbo negli ottavi degli Internazionali d'Italia a Roma
Sinner batte in due set Krajionvic e vola ai quarti di finale© LAPRESSE
TagssinnerKrajinovic

ROMA - Jannik Sinner accede ai quarti di finale degli Internazionali d'Italia dove affronterà Stefanos Tsitsipas. L'azzurro ha battuto con il punteggio di 6-2, 7-6(6) il serbo Filip Krajinovic dopo 101 minuti di partita sul campo Centrale del Foro Italico di Roma.

Sinner, che grinta all'esordio agli Internazionali: Humbert ko
Guarda la gallery
Sinner, che grinta all'esordio agli Internazionali: Humbert ko

Secondo set: Sinner, 7-6 con sofferenza ma è ai quarti!

L'azzurro non dà respiro al serbo e trova il break al 1° gioco del 2° set volando sul 2-0. Il servizio questa volta è meno consistente e Sinner si trova improvvisamente sotto 0-40 al 4° gioco: break a 15 e Krajinovic che dallo 0-2 si trova avanti 3-2. Il serbo prende fiducia anche nelle fasi di scambio e la frazione si fa combattuta tanto che si arriva a deciderla al tie-break. L'azzurro si trova subito sul 4-1 ma non capitalizza i 2 mini-break di vantaggio e dal potenziale 6-1 si trova sotto 5-4! Momento critico e Sinner mosta i muscoli: 2 ace per il 6-5 procurandosi Match-Point (annullato da Krajinovic) e poi risposta vincente per portarsi 7-6 e servizio. L'altoatesino non fallisce al 2° match-point e chiude la partita dopo un'ora e 41 minuti.

Primo set: Sinner vince 6-2 in scioltezza

Sinner indirizza la frazione subito al 3° game strappando la battuta all'avversario per poi dominare 6-2 dopo 34 minuti. Un set dove Krajinovic non ha mai impensierato o creato problemi all'altoatesino che non ha mai concesso palla break (due volte ai vantaggi) chiudendo con 6 ace, 16 vincenti a 4 e 81% dei punti sulla prima di servizio.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti