Coppa Davis, Sinner sconfitto (1-1) ma l'Italia è aritmeticamente prima

Berrettini regala il primato agli azzurri, sconfitta indolore dell'altoatesino. Il doppio Bolelli-Fognini regala il punto della vittoria contro la Svezia
Coppa Davis, Sinner sconfitto (1-1) ma l'Italia è aritmeticamente prima© LAPRESSE
3 min
TagsCoppa DavisItaliaBerrettini

BOLOGNA - L'Italia di Filippo Volandri si aggiudica aritmeticamente il 1° posto nel Gruppo D per andare ad affrontare gli Stati Uniti ai quarti di finale in scena a Malaga il 22 novembre. Decisivo il successo di Matteo Berrettini nel primo match singolare. Sconfitto invece Jannik Sinner, in campo tra poco Fognini-Bolelli.

Berrettini implacabile: 1-0 Italia

Matteo Berrettini non fallisce contro Elias Ymer nel primo match della sfida tra Italia e Svezia nell'ultima giornata del Gruppo D di Coppa Davis. Il tennista romano si è imposto con il punteggio di 6-4, 6-4 dopo un'ora e 16 minuti di gioco. Nel 1° set la svolta arriva al 9° gioco quando Matteo rimonta dal 40-15 e ai vantaggi strappa il servizio allo svedese per portarsi 5-4 e chiudere in 37'. Nel 2° set Berrettini è cinico: alla prima palla break (5° gioco) va a segno portandosi sul 3-2 e non girarsi più. Berrettini ha chiuso la partita co  il 94% di punti vinti con la prima di servizio, 7 ace e 0 palle break concesse. A seguire in campo Jannik Sinner contro Mikael Ymer.

SEGUI ITALIA-SVEZIA SUL NOSTRO SITO

Sinner cade al 3°: 1-1

Sconfitta indolore per Jannik Sinner che perde al 3° set contro Mikael Ymer. L'altoatesino è stato sconfitto con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-3 dopo 2 ore e 22 minuti. Partita che sin dalla prime battute non è sembrta sorridere al tennista azzurro anche complici dei fastidi fisici. Nel 2° set Jannik ritrova lo smalto (6-3) ma non riesce a dare continuità al gioco: al 3° set Ymer strappa il servizio per 3 volte (7 in totale nella partita) e si aggiudica la frazione ed il punto. Sinner che sotto 4-3 e servizioo Ymer si è trovato anche 3 palle break consecutive più 2 ai vantaggi ma tutte annullate dallo svedese.

Doppio azzurro vincente: 2-1

Tre su tre. Dopo aver battuto Argentina e Croazia, la squadra azzurra batte anche la Svezia. Il punto decisivo arriva dal doppio: la coppia Fognini-Bolelli ha battuto in due set 7-6, 6-2 gli svedesi Goransson e Madaras. Dopo un primo set piuttosto combattuto, nel quale gli italiani si sono imposti al tie-break, nella seconda partita gli azzurri hanno preso il largo conquistando un doppio break sul turno di battuta deglòi avversari che ha facilitato il percorso verso la vittoria finale. 


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti