Federer, futuro d'oro: ha guadagnato un miliardo di dollari e ora esibizioni e sponsor

Dopo l'addio al tennis agonistico in Laver Cup, il futuro professionale di Roger resta avvolto nel mistero
Federer, futuro d'oro: ha guadagnato un miliardo di dollari e ora esibizioni e sponsor© Getty Images for Laver Cup
3 min
Gabriele Marcotti
TagsFedererTennisLaver Cup

LONDRA - Ora che il tennis agonistico è un ricordo, il futuro professionale di Roger Federer resta avvolto nel mistero. È stato lo stesso maestro di Basilea ad ammettere di non avere ancora deciso cosa fare da grande. Intende restare coinvolto nel mondo del tennis, in quale ruolo però non è ancora chiaro. «Voglio prendermi una vacanza, trascorrere del tempo con la mia famiglia. Ne approfitterò per rivedere alcuni miei match e leggere tutto quanto è stato scritto sul mio conto in questi anni».

Federer e Nadal, la commozione degli storici rivali
Guarda la gallery
Federer e Nadal, la commozione degli storici rivali

Federer, quanto ha guadagnato in carriera

Un programma dettagliato, ma che inevitabilmente si limita al futuro immediato. Certamente non gli mancheranno offerte, proposte e inviti. D’altronde per oltre due decenni non solo è stato il volto del tennis mondiale, ma è anche riuscito a trascendere gli angusti confini dello sport per diventare un’icona globale. Se in montepremi ha accumulato 131 milioni di dollari da quando è diventato professionista nel 1998, dietro sia a Djokovic che a Nadal in questa speciale classifica, lo svizzero ha surclassato entrambi i rivali per sponsorizzazioni. Non solo ancora oggi è lo sportivo più pagato fuori dal campo, con 90 milioni annui, 10 in più di LeBron James (Lakers): è stato anche il 7° atleta a diventare miliardario, accumulando un patrimonio personale che supera il miliardo di dollari. Una vera azienda di successo grazie al sostegno dei suoi fedeli sponsor, a cominciare da Credit Suisse, Lindt, Mercedes e Rolex. La maggior parte dei quali lo ha accompagnato nell’avventura della Laver Cup. La cui formula, arrivata quest’anno alla quinta edizione, sta sempre più crescendo in termini di attenzione mediatica e ritorno commerciale. Anche grazie al diretto coinvolgimento di Federer, che continuerà a ricoprire un ruolo di primo piano negli anni a venire.

Federer,  che emozioni: lacrime e sorrisi per l'addio al tennis
Guarda la gallery
Federer, che emozioni: lacrime e sorrisi per l'addio al tennis

Federer, esibizioni

D’altronde è stato lo stesso Roger a dire di non voler diventare un “fantasma”, promettendo che continuerà a farsi vedere nel circuito. E a giocare esibizioni in giro per il mondo, per cachet che superano ampiamente il milione di euro. Per la gioia delle aziende che lo sostengono, a cominciare dalla Uniqlo, che dal 2018 è subentrato alla Nike come suo sponsor tecnico. Con il colosso giapponese Federer ha sottoscritto un accordo decennale, fino al 2028, da 30 milioni l’anno. Le promozioni - sotto forma di eventi o pubblicità - proseguiranno anche dopo l’ultimo match ufficiale, come d’altronde sta capitando ad un’altra illustre testimonial del tennis, Maria Sharapova, che resta uno dei volti più noti del tennis femminile nonostante il ritiro di due anni fa. Federer, infine, avrà più tempo da dedicare ad altre sue grandi passioni: gli investimenti e la beneficenza. Da tempo è entrato nell’azionariato dell’azienda di calzature sportive svizzera ON, indossate anche nelle ultime esibizioni in campo. Il suo coinvolgimento anche nella strategia del marchio è destinato a crescere, così come aumenterà il tempo dedicato alle cause umanitarie seguite dalla sua fondazione che, oltre che in Svizzera, opera anche in diversi paesi africani.

Addio Federer, piange insieme a Nadal VIDEO
Guarda il video
Addio Federer, piange insieme a Nadal VIDEO


Commenti