Ranking Atp, al comando c’è sempre Djokovic. Darderi va in in top 100

L’Italia ha 6 tennisti nella speciale classifica, bene Luciano dopo il successo al Cordoba Open. Sinner il migliore
2 min

ROMA - Ha vinto il primo titolo ATP, ha guadagnato 60 posizioni in classifica ed è diventato il 48° italiano in Top 100 da quanto è stato introdotto il ranking computerizzato. Tre premi per la settimana migliore in carriera di Luciano Darderi, campione al Cordoba Open. Già sicuro dell'ingresso in Top 100 grazie al successo in semifinale, è passato in una settimana da numero 136 a numero 76 del mondo. Fra i giocatori in Top 100 questa settimana nei Pepperstone ATP Rankings nessuno ha guadagnato più posizioni di lui rispetto alla scorsa settimana. L'Italia inizia dunque la settimana con sei giocatori fra i primi 100 del mondo. Guida il gruppo Jannik Sinner che vincendo il titolo all'ATP 500 di Rotterdam, vista l'assenza di Daniil Medvedev, campione in carica, diventerebbe il secondo italiano di sempre dopo Nicola Pietrangeli, numero 3 a fine 1959 e 1960 secondo le classifiche del giornalista britannico Lance Tingay, e il primo nell'era Open a raggiungere la Top 3 nel tennis maschile. Seguono Lorenzo Musetti (n.26), impegnato a Rotterdam come Sinner; Matteo Arnaldi (43) che ha scelto invece l'ATP 250 di Delray Beach; Lorenzo Sonego, terzo azzurro in tabellone a Rotterdam; e Flavio Cobolli (72) eliminato al turno decisivo di qualificazioni a Delray Beach.

Tennis donne, ecco il nuovo ranking Atp

Piccole variazioni in chiave tricolore nella classifica mondiale femminile pubblicata stamane dalla WTA, dopo la conclusione dei tornei di Abu Dhabi (“500”) e Cluj-Napoca (“250”). Anche Questa settimana sono ancora sei le azzurre tra le prime cento. Leader tricolore è sempre Jasmine Paolini che guadagna una posizione e sale al numero 24, eguagliando il “best ranking”. Alle sue spalle grazie agli ottavi a Cluj-Napoca un posto in più anche per Elisabetta Cocciaretto, che risale al numero 55 scavalcando Lucia Bronzetti, numero 56, che scende invece tre gradini. Stabile Martina Trevisan, al numero 58, mentre perde sette posizioni Camila Giorgi, che scende al numero 73. Grazie ai quarti - i primi dopo due anni e mezzo - nel “250” in Romania fa quattro passi avanti Sara Errani: la veterana azzurra è ora numero 94.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti