Furia Djokovic a Wimbledon, batte Rune e attacca il pubblico: "Portate rispetto"

Il serbo si è tolto qualche sassolino dalla scarpa per il comportamento del pubblico al termine del match vinto contro Holger Rune agli ottavi di finale di Wimbledon
2 min

Novak Djokovic ha staccato il pass per il sessantesimo quarto di finale Slam della sua carriera battendo Holger Rune con il punteggio di 6-3 6-4 6-2: per un posto in semifinale a Wimbledon affronterà Alex de Minaur, vittorioso agli ottavi di finale in quattro set su Arthur Fils. Nonostante qualche problema fisico e qualche sbavatura, il 7 volte vincitore dei Championships ha annullato all'avversario tutte le possibilità di entrare in partita e sulla lunga distanza ha messo in campo tutta la sua autorità per imporsi senza lasciare per strada nemmeno un set. Il problema al menisco, dopo l'intervento chirurgico a cui si è sottoposto, sembra ormai alle spalle: il serbo è pronto ad assaltare il titolo. Dopo il successo, Nole si è anche reso protagonista di un attacco al pubblico, che, secondo lui, lo aveva fischiato durante la partita. 

Djokovic furioso, le sue parole

"A tutte quelle che persone che decidono di mancare di rispetto ai giocatori, in questo caso a me, vi auguro una BUUUUUonanotte. So che tifavano per Rune, ma io ho sentito i 'buu', questa è una scusa per giustificarli. Sono nel tour da più di vent'anni, conosco questi trucchetti. Rispetto per chi è venuto qui e chi ha pagato il biglietto, ma fidatevi, ho giocato in condizioni anche paeggiori. Questo atteggiamento non mi tocca". Ha parlato così Djokovic nell'intervista post partita contro i tifosi che hanno secondo lui sostenuto il danese mancandogli di rispetto. Una reazione rabbiosa del serbo, un vero fiume in piena. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA