Corriere dello Sport

Volley

Vedi Tutte
Volley

Volley: Andrea Burlandi confermato alla guida della Fipav Lazio

Volley: Andrea Burlandi confermato alla guida della Fipav Lazio
© Sebastiano Serino

Nell'asseblea svoltasi oggi a Roma eletti anche i sei consiglieri Fabio Camilli, Pietro Colantonio, Alberto Di Blasi, Angiolino Magionami, Fabrizio Mares e Massimo Moni e il revisore dei conti Giampaolo Nardozi

Sullo stesso argomento

 

domenica 12 febbraio 2017 17:30

ROMA-Andrea Burlandi, presidente uscente, è stato confermato alla guida del Comitato Regionale FIPAV Lazio al termine dell'Assemblea Ordinaria che si è tenuta domenica 12 febbraio presso la Sala Auditorium del Palazzo delle Federazioni in viale Tiziano di Roma.

Eletti anche i sei consiglieri Fabio Camilli, Pietro Colantonio, Alberto Di Blasi, Angiolino Magionami, Fabrizio Mares e Massimo Moni e il revisore dei conti Giampaolo Nardozi. Prima degli interventi dei candidati si sono tenute le premiazioni per la consegna di un riconoscimento alle società che hanno compiuto i venti, trenta, quaranta e cinquanta anni di affiliazione da parte del Presidente Burlandi, del Presidente del Coni Lazio Riccardo Viola e dei presidenti dei Comitati Territoriali del Lazio.

L'ASSEMBLEA-

A presiedere l'Assemblea è stato il Consigliere Nazionale Luciano Cecchi che, prima di aprire i lavori, ha ringraziato la folta platea (presente il 79 % degli aventi diritto) e salutato i Presidenti dei Comitati Territoriali della Regione presenti in sala: Roberto Centini (CT Viterbo), Luciana Mantua (CT Frosinone), Claudio Romano (CT Latina) e Claudio Martinelli (CT Roma). Molto “politically correct” l'intervento del Consigliere Federale Luciano Cecchi che ha invitato i dirigenti presenti in sala ad informarsi sui programmi dei due candidati alla presidenza della Fipav nei rispettivi siti internet.

LE DICHIARAZIONI

Riccardo Viola (Presidente Coni Lazio) - “Mi ritrovo in questa sala circondato da tanti amici, dobbiamo partire nel migliore dei modi tutti insieme cercando di fare squadra e, come per Roma, bisognerà riorganizzare il regolamento degli impianti sportivi per le province”.

Andrea Burlandi  (Presidente Fipav Lazio)– “Vogliamo lanciare nuove idee per il futuro senza perdere le nostre radici con il passato, non dobbiamo dimenticarci quanto di buono fatto in questi anni. Ci attendono sfide importanti in cui la FIPAV dovrà camminare al fianco delle società sportive. Abbiamo le idee chiare, sappiamo cosa dobbiamo fare e lo faremo per il bene della pallavolo laziale. Per quanto riguarda le ormai prossime elezioni della Federazione Italiana di Pallavolo, questo consenso delle società laziali ha confermato quanto emerso nelle precedenti riunioni e in tutte le sedi istituzionali, ovvero che il Lazio sarà al fianco del candidato Presidente Carlo Magri, del candidato Vice Presidente Luciano Cecchi e di tutta la loro squadra”.

Fabio Camilli (Consigliere Fipav Lazio)– “Per il prossimo quadriennio continuerò ad occuparmi del Sitting Volley, abbiamo aperto su Roma due punti dove fare attività per i normodotati come fosse una pallavolo per amatoriali giocata per terra. Dobbiamo creare dei punti dove si faccia attività continuativa per includere persone con disabilità. Apriremo presto una casella di posta dedicata a questa disciplina per raccogliere adesioni e suggerimenti”.

Pietro Colantonio (Consigliere Fipav Lazio)–  “Ringrazio Andrea Burlandi per la possibilità che mi ha concesso: mi impegnerò al massimo in questo ruolo e chiedo la massima disponibilità da parte di tutte le società, dobbiamo lavorare insieme”.

Alberto Di Blasi (Consigliere Fipav Lazio)–“Mi sono rimesso in gioco per aiutare il Comitato Regionale FIPAV Lazio. Sono stato incentivato a farlo dal ricordo di Andrea Scozzese al quale avevo promesso che avrei fatto di tutto per migliorare alcune situazioni. Il mio obiettivo sarà quello di innovare la preparazione dei giovani dirigenti. Ho una forte passione per la pallavolo, mi auguro che per i prossimi quattro anni ci sia un maggiore confronto tra CR Lazio e dirigenti, perché dal confronto -ma anche dallo scontro- nascono situazioni positive”.

Lino Magionami (Consigliere Fipav Lazio)– “Cercherò, come in passato, di portare avanti nuove idee. Mi occuperò della formazione e della qualificazione di tecnici e atleti: c'è un programma ben delineato e parzialmente avviato, quello dei “Super corsi”, che deve essere portato a termine. E' giusto che ci sia una continuità del lavoro svolto dal consiglio uscente con le linee programmatiche proposte dal Presidente Burlandi per il prossimo quadriennio”.

Fabrizio Mares (Consigliere Fipav Lazio)– “Una delle idee di questo quadriennio è di offrire la possibilità alle società di effettuate i contributi e i pagamenti online tramite carta di credito”.

Massimo Moni  (Consigliere Fipav Lazio)– “Essere presentato da Luciano Cecchi è un onore. Come dico spesso a proposito dei comitati provinciali oggi detti territoriali, vengo dal campo di battaglia, dalla base. Ho voluto condividere questo progetto perché c'è una solenne continuità e l'obiettivo è di avvicinarsi sempre di più alle realtà territoriali. Sarà mio compito recarmi personalmente nei Comitati per risolvere le diverse problematiche, tutto deve essere condiviso con i presidenti territoriali, è questo il nostro obiettivo”.

GLI ELETTI-

PRESIDENTE

Andrea Burlandi

CONSIGLIERI

Fabio Camilli, Pietro Colantonio, Alberto Di Blasi, Angiolino Magionami, Fabrizio Mares, Massimo Moni

REVISORE DEI CONTI

Giampaolo Nardozi

 

Articoli correlati

Commenti