Corriere dello Sport

Volley

Vedi Tutte
Volley

Volley: A2 Maschile, la B-Chem si conquista Gara 5

© Legavolley

Grande impresa di Potenza Picena che, sotto di due set, reagisce e rimonta vincendo una gara già persa e costellata da mille episodi: black out, espulsioni, infortuni. 3-2 (23-25, 24-26, 25-21, 25-22, 15-10) in finale. Domenica pomeriggio la decisiva Gara 5

 

giovedì 23 aprile 2015 00:39

POTENZA PICENA- Una partita incredibile, che ha visto Potenza Picena spuntarla al tie break, come una settimana fa, in Gara 2 e regalarsi Gara 5, quella senza appello che vale la finale per la serie A1 contro Corgliano. La squadra di Graziosi ha saputo rialzarsi quando l’1-2 dei laziali sembrava aver spento definitivamente ogni speranza. Sotto 0-2, con l’aiuto del proprio pubblico, la squadra marchigiana ha raccolto le proprie forze ed ha cominciato a giocare al massimo delle proprie capacità ed ha vinto.

Gara 4 di Semifinale Playoff tra la B-Chem Potenza Picena e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si apre con la colonna sonora di Guerre stellari e una scenografia galattica per chiudersi quasi tre ore dopo un lungo black-out con un finale fantascientifico. Sotto 2-0, senza Casoli espulso e con Moretti fuori per un set, poi a mezzo servizio per una pallonata al volto, i baby fuoriclasse di Potenza Picena scoprono il talento di Segoni e vincono con una performance generosa dei centrali Diamantini e Polo. Da applausi nei momenti clou anche il libero Bonami e gli attaccanti. Top scorer della serata Cala, martello avversario autore di 26 sigilli nel match. Ben tredici i muri biancazzurri contro gli 8 sorani.

 Gran pienone sugli spalti e numerosi tifosi di Sora giunti con un pullman e una trentina di auto circa. I padroni di casa della B-Chem in campo con la formazione tipo. In cabina di regia il palleggiatore Partenio per Moretti opposto, Casoli e Tartaglione (cambio Under con Segoni) schiacciatori di banda, Diamantini e Polo al centro, Bonami e Calistri ad alternarsi nel ruolo di libero. Ospiti schierati con il regista Fabroni al palleggio per il terminale offensivo Hirsch, gli schiacciatori Cala e Fiore in banda, Sperandio e Salgado al centro, Santucci libero.

Coreografie molto ricercate sugli spalti e ingresso in campo degli atleti sulle note di Star wars. Il primo parziale vede la B-Chem sfiorare una grande rimonta da 7-13 a 20-21, ma i biancazzurri anano una palla set prima di cedere 23-25 sulla stoccata di Cala. Epilogo amarissimo anche nel secondo set con Casoli e compagni avanti 20-18 e 24-23, ma superati in volata dagli avversari complice un attacco di Moretti fischiato out e un punto attribuito agli ospiti per il cartellino rosso a Partenio (24-26). Nel terzo set a Graziosi crolla il mondo addosso quando Casoli viene espulso, ma la B-Chem fa quadrato e reagisce con una prestazione da grande squadra surclassando gli avversari nel finale con un Moretti maestoso (25-21). Nel quarto set Moretti esce per una pallonata al volto e la baby B-Chem attacca con Segoni e Alikay. Sora scricchiola e cede 25-22 sul tocco diretto di Partenio. Al tie-break Potenza Picena completa la rimonta sul muro finale di Moretti (15-10) e si aprono le danze. Domenica 26 aprile alle 17.30 gara 5 al PalaGlobo.

1 set: Avvio di gara equilibrato con Casoli in evidenza (7-5). Sora si conferma una squadra ostica su ogni campo e in ogni momento del match. Il sestetto di Soli piazza sette punti di fila e se ne va al time out con il tocco beffardo di Fiore (7-12). Al rientro in campo la Globo incrementa il vantaggio (7-13). Nella fase più critica la B-Chem risorge e riduce lo svantaggio portandosi sul 12-15 con Tartaglione. I biancazzurri riescono a portarsi sotto di 1 punto con l’ace di Polo dopo una combinazione di Cala (20-21). Si procede punto a punto, ma la delusione invade il palazzetto quando il potenziale pallone del pareggio viene toccato dal muro biancazzurro, ma cade nel proprio campo (22-24). Casoli ana il primo set ball, ma Cala non spreca la palla decisiva (23-25). Buon impatto di Sperandio (6 punti) per Sora, più efficace in attacco. Meglio la B-Chem a muro, ma meno sicura in ricezione. 

2 set: Il Volley Potentino prende l’iniziativa nel secondo set e si porta sul 7-5 dopo l’ace di Tartaglione. Diamantini. Gli ospiti impattano con Cala che elude il muro di Moretti (10-10) e si ritrovano avanti al time out dopo l’ace di Fabroni (11-12). I sorani sembrano meno precisi dai 9 metri rispetto a gara 3, ma le squadre procedono a braccetto (15-15) e Soli chiede un time out dopo l’infrazione che riporta avanti i potentini (16-15). Parziale tiratissimo alti e bassi della B-Chem che si avvicina alla volata in posizione di lieve vantaggio (19-18) e trova il +2 con un block targato Moretti (20-18). Sull’errore in attacco di Casoli si torna in parità (21-21) e Graziosi chiama un time out. Polo riporta avanti la B-Chem, ma Fiore impatta (22-22). Altra pausa invocata da Graziosi. Al rientro Polo va a punto, ma non riesce a evitare il pareggio degli ospiti con il suo tocco successivo (23-23). Hirsch spara fuori il servizio, Fiore rimedia (24-24). L’attacco di Moretti sfila fuori dal campo (24-25). Partenio non prende bene il fischio del direttore di gara, ma la sua protesta viene punita con il cartellino rosso e un punto agli avversari (24-26). Il Volley Potentino riceve meglio, ma si arrende all’attacco laziale (65%) e ai quattro muri ripartiti tra Fabroni e Sperandio.

3 set: Sulle ali dell’entusiasmo la Globo fa il bello e il cattivo tempo gonfiando il petto in avvio di terzo set (4-9). Sul 7-11 succede il finimondo al PalaPrincipi. I biancazzurri contestano l’arbitraggio. Per tutta risposta il direttore di gara mostra i cartellini giallo e rosso nella stessa mano. Casoli si concede un applauso ironico e viene espulso per tutta la partita. Come se non bastasse cala la notte al PalaPrincipi per almeno 25 minuti a causa di un black-out improvviso. Al rientro si presenta il giovanissimo Segoni in banda tra i biancazzurri. L’orgoglio biancazzurra porta i beniamini di casa a non mollare (13-14). Moretti prende la squadra sulle spalle e spinge forte (15-15). Tartaglioni trova il vantaggio (17-16). Diamantini e Partenio bloccano l’offensiva laziale (19-17) e l’opposto biancazzurro incita il pubblico. Fuori l’attacco di Hirsch per il +3, in campo la battuta di Polo che vale l’ace del 21-17. Sora dimezza lo svantaggio e Graziosi chiama un time out. Sul 22-19 per i biancazzurri il Video Check inverte una decisione dell’arbitro (22-20), ma Moretti riporta avanti di due Potenza Picena e il muro di Diamantini vale il 24-21. Dopo un salvataggio importante di Segoni è di Moretti la firma del 25-21. Decisivi i 7 punti di Moretti e i 5 muri di squadra (tre targati Diamantini). 

 4 set: Nel quarto set Sora è avanti di tre punti sulla battuta out di Diamantini (6-9). Si lotta con tutti i mezzi e Polo tiene in gara Potenza Picena (11-13). Un servizio errato di Hirsch e un’invasione sorana restituiscono il sorriso ai tifosi di casa (13-14). Tartaglione si scatena e trova il pareggio (16-16). Una prova di carattere che nessuno si dimenticherà facilmente al PalaPrincipi. Il Video Check inverte una decisione dell’arbitro su un attacco out di Cala consegnando il punto del 17-17. Si scaldano gli animi e il primo arbitro sventola un cartellino rosso a Sperandio assegnando un punto ai biancazzurri (18-17). Nell’azione successiva Moretti prende una pallonata sull’occhio sinistro su un rimbalzo e lascia il posto ad Alikaj (18-18). La B-Chem resta in campo senza senatori, ma con tante energie nervose. Diamantini e un’invasione ospite portano il Volley Potentino sul 20-18.  Strepitoso il diagonale di Segoni per il 21-19. Inattesa l’invasione di Sora per il 22-19. Il palazzetto è in delirio. Segoni superstar beffa tutti con un pallonetto clamoroso (23-20). Tartaglione porta il risultato sul 24-21. La battuta out di Polo vanifica il primo set ball (24-22). Partenio di prima intenzione porta tutti al tie-break (25-22). Un set vinto con ricezioni fondamentali.

5 set: Lotta serrata al tie-break. Moretti (6-4) e Segoni (7-5) galvanizzano i tifosi. Salgado è un mastino e non molla, ma Cala non è impeccabile dai 9 metri (8-6). Partenio e Diamantini colpiscono ancora (10-7). Soli chiama un time out. Pelle d’oca sugli spalti. Cantano tutti! L’ace di Polo si tramuta nell’11-7. Il diagonale del 12-8 porta la firma di Tartaglione. La Globo stecca al servizio (13-9). Moretti si procura il set ball (14-10). Time out Graziosi per le ultime indicazioni. Di Moretti il muro che chiude il match (15-10).

IL TABELLINO-

B-CHEM POTENZA PICENA - GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-2 (23-25, 24-26, 25-21, 25-22, 15-10)

B-CHEM POTENZA PICENA: Polo 10, Bonami (L), Alikaj, Partenio 5, Calistri, Moretti 17, Tartaglione 18, Diamantini 16, Segoni 4, Casoli 8. Non entrati Miscio, Gemmi, Quarta. All. Graziosi.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fiore 9, Marzola, Cacciatore, Santucci (L), Sperandio 16, Paris, Fabroni 4, Salgado 5, Hirsch 11, Cala Gerardo 26. Non entrati Corsetti, Gaudieri, Lucarelli, Bacca. All. Soli.

ARBITRI: Venturi, Saltalippi.

NOTE - durata set: 28', 31', 54', 34', 20'; tot: 167'. 

IL TABELLONE DEI PALY OFF-

Mercoledì 22 aprile – GARA 4

B-Chem Potenza Picena (3a) - Globo Banca Popolare del Frusinate Sora (2a) 3-2 (23-25, 24-26, 25-21, 25-22, 15-10)

Domenica 26 aprile, ore 17.30 – GARA 5

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora (2a) - B-Chem Potenza Picena (3a)  Diretta Rai Sport 2

FINALI PLAY OFF PROMOZIONE UNIPOLSAI

Venerdì 1 maggio, ore 18.00 – GARA 1

Vincente Semifinale – Caffè Aiello Corigliano

Martedì 5 maggio, ore 20.30 – GARA 2 

 

Caffè Aiello Corigliano - Vincente Semifinale

Sabato 9 maggio, ore 20.30 – GARA 3 

Vincente Semifinale – Caffè Aiello Corigliano

Martedì 12 maggio, ore 20.30 – GARA 4 Eventuale

Caffè Aiello Corigliano - Vincente Semifinale

Sabato 16 maggio, ore 18.00 – GARA 5 Eventuale

Vincente Semifinale – Caffè Aiello Corigliano


Per Approfondire