Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, Casoli firma per Vibo Valentia

Volley: A2 Maschile, Casoli  firma per Vibo Valentia

A quarant'anni l'ex azzurro si rimette in gioco mettendo la sua esperienza a disposizione della Tonno Callipo. Cristian è reduce da una meravigliosa stagione culminata con la promozione del Volley Potentino in A1

 

venerdì 17 luglio 2015 15:18

VIBO VALENTIA- La "C" di classe, la "C" di cuore, la "C" di carisma. In una sola parola, la "C" di Cristian Casoli. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ha il suo nuovo metronomo: non palleggerà, non orchestrerà il gioco di squadra, ma sarà la pedina fondamentale del nuovo mosaico giallorosso composto dal Ds Chico Prestinenzi e dal mister Vincenzo Mastrangelo. A quarant’anni suonati, Casoli si rimette ancora una volta in gioco e, dopo aver portato Potenza Picena fino al salto nell’olimpo della Superlega, scende in Calabria con la voglia del ragazzino alle prime armi. Anni di tira e molla con la società del presidente Pippo Callipo, più volte il martello classe 1975 è stato vicinissimo ad indossare la casacca della Tonno Callipo negli anni passati. Un lungo corteggiamento terminato nel corso di questa torrida estate:

« E’ proprio così– ha affermato Cristian Casoli (relax per lui nella "sua" Lignano Sabbiadoro) – erano anni che ci inseguivamo; quest’anno è andato tutto per il verso giusto, la società ha dimostrato ancora una volta di volermi fortemente e io sono molto contento di sposare il progetto della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. E’ inutile parlare tanto di Vibo – ha proseguito lo schiacciatore nativo di Varese – stiamo parlando di una grande società ».

E, naturalmente, Casoli non ha bisogno di presentazioni: cresciuto nelle giovanili della Gonzaga Milano, è stato per anni tra le bandiere della gloriosa Cuneo, poi è stato tra i protagonisti degli anni d’oro della Sisley Treviso e per sei anni, fino al 2012, della Pallavolo Modena. Nelle ultime stagioni, sempre in A1, i campionati disputati in Puglia con Castellana Grotte e Molfetta prima di virare, dopo vent’anni, il timone verso la Serie A2 giocando tra le fila di quella Potenza Picena poi promossa in Superlega. Vittorie in serie per Casoli tra club e nazionale (120 le presenze in azzurro, esordio il 6 giugno 1997 in Spagna Italia 2-3): scudetti, coppe e supercoppe a ripetizione, due World League. Tutto questo però fa parte di un illustre passato e Casoli, nonostante il peso di mille battaglie sulle spalle, ha ancora tanta voglia di misurarsi sul campo con la sua sagacia tattica e la sua ormai comprovata esperienza in un campionato di Serie A2 UnipolSai che si prospetta molto agguerrito:

« Il campionato di A2 si è rinforzato – ha sottolineato Casoli – e sono sicuro che sarà una bella sfida ogni domenica. Mi sto divertendo tantissimo a giocare ancora a pallavolo e cercherò di trasmettere la mia esperienza ai più giovani sulla scia di quanto fatto a Potenza Picena". Un’ultima battuta sui tifosi di Vibo Valentia che per anni lo hanno visto al Pala Valentia da avversario: "Ora non mi fischieranno più – ha sorriso il neo schiacciatore giallorosso – ma a parte gli scherzi, il pubblico di Vibo è sempre stato tra i più corretti e non vedo l’ora, anche grazie al loro importantissimo sostegno, di dare tutto per ottenere dei buoni risultati ».

Per Approfondire

Commenti