Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, Gara 1 di semifinale vincono Vibo e Sora

Volley: A2 Maschile, Gara 1 di semifinale vincono Vibo e Sora
© Legavolley

I calabresi impongono la legge del Pala Valentia vincendo 3-0 su una combattiva Reggio Emilia, Sora fatica le proverbiali sette camicie per battere al tie break Tuscania

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 13 aprile 2016 21:50

ROMA-In Gara 1 delle semifinali Play Off si impongono, come da pronostico Vibo e Sora, le formazioni che hanno dominato la regular season, ma se per i calabresi, contro una Conad Reggio Emilia comunque pugnace e combattiva soprattutto nel terzo set, tutto è filato liscio,  la formazione di Soli ha rischiato grosso nel derby con Tuscania riuscendo ad imporsi soltanto al tie break, finito 20-18, dopo aver rimontato due volte lo svantaggio.

                                                           LE DUE SFIDE-

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA - CONAD REGGIO EMILIA- 

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia inizia con il piede giusto la serie di semifinale play-off promozione A2 UnipolSai. In un Pala Valentia caldo (circa 1000 i presenti) i giallorossi mostrano qualità e grinta e battono in Gara 1 la Conad Reggio Emilia con un secco (ma solo nel risultato finale) 3-0. Per almeno due set la Tonno Callipo ha dovuto fronteggiare un avversario tosto e difficile, ma alla lunga è venuta fuori la forza mentale e tecnica di una squadra che questa sera ha dimostrato ancora una volta di poter giocare una buona pallavolo sia sotto il profilo squisitamente tecnico, sia sotto il profilo dell’approccio mentale. Il primo set scivola via in maniera netta con Casoli e compagni che mostrano determinazione di fronte ad un avversario in balia dell’ottima vena messa in campo dai ragazzi di coach Mastrangelo. Poi nel secondo e terzo set Reggio Emilia fa vedere di che pasta è fatta mostrando muscoli e gioco in un Pala Valentia infuocato. Il terzo set è da brividi con la Tonno Callipo brava ad annullare due palle set ai reggiani e con Tondo e compagni che si sono arresi solo alla quinta palla match sul contrattacco vincente di Casoli. Grande prova di squadra e di maturità per i ragazzi del presidente Pippo Callipo con ben quattro giocatori in doppia cifra. Gran partita soprattutto per i due centrali Forni e Presta (ben imbeccati da Pinelli) e per il libero Marra. Forni è stato il vero e proprio mattatore: top-scorer della partita con 15 punti, il 71% in attacco e tre muri. Presta ha realizzato 10 punti con il 70% in attacco. Marra è stato risolutivo nelle fasi cruciali e in ricezione e in difesa. Casoli freddo e glaciale e artefice di un paio di recuperi di piede da ricordare. Reggio Emilia è venuta fuori alla distanza con i vari Cetrullo e Dolfo: per il primo 14 punti con il 44% in attacco, per il secondo 10 punti con il 48% in attacco.

Sabato prossimo, 16 aprile, si gioca già Gara 2 al Pala Bigi di Reggio Emilia.

La Cronaca del match-

Primo Set Coach Mastrangelo recupera Forni al centro affianco a Presta. Per il resto Pinelli al palleggio, Michalovic opposto, Casoli e Vedovotto in posto 4, Marra libero. Coach Cantagalli schiera Marchiani in regia, Cetrullo opposto, Tondo e Benaglia al centro, Dolfo e Silva di banda, Morgese libero. Parte subito forte la Tonno Callipo che si porta avanti sul 3-0 costringendo coach Cantagalli a chiamare tempo. I giallorossi allungano e si portano sul 12-6 al riposo tecnico. Reggio Emilia tenta a più riprese di rintuzzare lo svantaggio (con i cambi operati dal tecnico reggiano), ma Casoli Forni e Vedovotto trascinano la Tonno Callipo fino alla vittoria del parzialr 25-19 dopo il mani e fuori di Vedovotto.

Secondo Set La situazione si capovolge. Gli emiliani partono forte e si portano subito sullo 0-3 allungando di quattro punti sul 6-10. La squadra di coach Mastrangelo non si disunisce e rimonta portandosi avanti al riposo tecnico e allungando sul 14-11. Casoli (71% in attacco) e ancora Forni guidano la Tonno Callipo verso la conquista del set allungando di 4 punti e mantenendo inalterato il distacco fino al termine. 25-21 dopo l’errore al servizio di Dolfo.

Terzo Set Subito break 3-1 dei giallorossi, ma Reggio Emilia rientra. Si gioca punto a punto, poi arriva il break di Tondo e compagni sul 6-8 e all’allungo fino all’11-15. Il vantaggio rimane inalterato fino al 14-18, fino a quando la Tonno Callipo non ritorna ad essere pungente nella fase break con una correlazione muro-difesa. Silva De Araujo, entrato al posto di Vedovotto, da sicurezza e solidità in seconda linea e la battuta giallorossa mette in difficoltà la ricezione dei reggiani. Casoli e compagni virano avanti di una lunghezza nel finale, poi sul 23-23 il video-check consegna il punto a Reggio Emilia. La Tonno Callipo annulla due palle set, Reggio Emilia annulla a sua volta cinque palle match prima di arrendersi definitivamente 31-29 dopo il pallonetto messo a terra da Casoli.

IL TABELLINO-

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA - CONAD REGGIO EMILIA 3-0 (25-19, 25-21, 31-29)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 1, Marra (L), Casoli 13, Michalovic 11, Forni 15, Vedovotto 7, Sardanelli, Silva De Araujo 1, Presta 10. Non entrati Korniienko, Ferraro, Maccarone, Corrado. All. Mastrangelo.

CONAD REGGIO EMILIA: Cetrullo 14, Cargioli 1, Bonante, Dolfo 10, Tondo 9, Kody 3, Benaglia 5, Silva 5, Marchiani 2, Morgese (L), Douglas-powell 3. Non entrati Bevilacqua, Scaltriti. All. Cantagalli.

ARBITRI: Prati, Bassan.

NOTE - Spettatori 1000, incasso 2500, durata set: 27', 30', 39'; tot: 96'.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA - MAURY'S ITALIANA TUSCANIA-

Partita interminabile e ad alta tensione a Sora, dove solo il quinto set ha deciso la sfida tra Globo Banca Popolare del Frusinate e Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania. Due muri di Sora su Mrdak hanno spostato l’equilibrio dell’ultimo parziale nel finale, facendo pendere la bilancia verso la squadra di Soli. Al sesto match ball con Mattia Rosso la Globo ha chiuso la partita, facendo uscire anche la squadra di Paolo Tofoli fra gli applausi.

La cronaca del match.

Sora con coach Fabio Soli che manda Fabroni opposto a Hoogendoorn, la coppia di centrali Sperandio e Festi, i martelli Rosso e Bacca, e Santucci libero.

Tofoli con Monopoli al palleggio e Mrdak opposto, Calonico e Esposito al centro, Ottaviani  - Shavrak in posto 4. Bonami libero.

Tuscania parte subito con un grande attacco di Shavrak dopo una difesa dell'ottimo Bonami. Il primo Video check della semifinale lo chiama coach Soli. Fabroni si appoggia sulle bande e su Hoogendoorn, mentre Monopoli sovraccarica i centrali. Tuscania parte avanti ma Sora impatta (14-14) con Hoogendoorn e con lo stesso opposto si porta avanti. Shavrak tira a rete e Tofoli chiama time out (17-15). Festi in battuta entrato su Rosso mette in difficoltà Ottaviani e ancora Hoogendoorn (primo set mostruoso per lui) allunga 19-16. Esposito serve bene e Tuscania accorcai (19-18), Time out per i ciociari e al rientro ci pensa Rosso con una bella parallela. Calonico tira forte ma Fabroni difende e ancora Rosso porta avanti col contrattacco la sua squadra. Mrdak in battuta riporta sotto il Tuscania con il cuore, ma Rosso fa un miracol oe su palla a filo tira fuori un colpo sopra il muro che gela la difesa maremmana. Calonico firma il pareggio con un ace(23-23) e sul servizio successivo Monopoli attacca di seconda una palla vagante per il sorpasso. Bacca sigla il pareggio ma Hoogendoorn fa fallo di piede in battuta e sulla azione successiva gran difesa di Bonami con Shavrak che sfila il set ai ciociari con un attacco alto sulle mani del muro. (24-26)

Secondo set: Shavrak parte male e  si fa murare. Subito Sora avanti (2-0). Esposito mura Rosso per il primo punto del set per i suoi, poi Hoogendoorn dopo un primo set da record per le percentuali di efficacia spegne la luce e con tre errori manda avanti gli avversari (3-5). Bacca attacca bene (5-8) e Sperandio con un ace tiene vicino Sora al Tuscania (7-9). Esposito ve forte e con un primo tempo e con un gran servizio stacca la squadra di Soli di quattro punti (8-12) al time out tecnico. Marinano rileva Bacca e Hoogendoorn con una gran parallela piega le mani a Bonami (10-13). Sora non molla un centimetro, Giglioli mura ad una mano Esposito  (12-14) ma Ottavini risolve una alzata difficile con un bel mani e fuori. Soli manda in campo Buzzelli per Hoogendoorn. Marinao pesta la linea dei tre metri in pipe e Tuscania si riporta sopra (12-16). Rosso in battuta affonda il colpo e segna l'ace su Shavrak. Mrdak si fa murare due volte e al successivo errore del serbo Tofoli chiede il time out (18-17). Shavrak tiene botta ma Mariano contratta per il doppio vantaggio Sora (21-19). Fabroni sfrutta il turno di battuta e tiene lontano il Tuscania (24-21) conquistando il primo set point. Esposito mura rosso  sulla rigiocata e manda in battuta Mazzon al suo posto. Lo stesso Mazzon difende e ridà le speranze al Tuscania (24-23) ma Rosso chiude da psoto 4 con un gran mani e out (25-23)

Terzo set: Tuscania parte come un treno (4-8), Buzzelli rileva nuovamente Hoogendoorn e Mariano confermato in campo su Bacca sbaglia la battuta (6-10). Sperandio non ci sta e mura Esposito (8-10) che però alla prima occasione gli rende la murata (9-13). Soli fa uscire Fabroni per Marrazzo ma Tuscania ha una verve migliore e Ottavini mura Buzzelli (10-15) Time out sora e al rientro Festi rileva Sperandio. Buzzelli diventa il terminale principale dei ciociari ma Mrdak segna un ace e sulla battuta successiva Mariano spara out per il massimo vantaggio maremmano (11-19). Giglioli prova a caricarsi sulle spalle i suoi e mura prima Ottaviani e poi Mrdak (14-19). Tofoli sfrutta bene un video check su un attacco segnalato out di Shavrak, e il Tuscania vola (14-20).Rosso spara out e Soli cambia anche sui con Bacca. Buzzelli si danna e porta i suoi al 19-24, ma nell'azione successiva sul miracolo difensivo di Bonami Ottaviani chiude il set (19-25)

Quarto set: Tuscania riparte avanti, Mrdak gioca forte adesso e contrattacca una bella difesa di Monopli (1-4). Soli chiede il time out e la sua squadra reagisce tanto da far chiamare il time out a Tofoli poco dopo (9-7). Buzzelli confermatissimo in campo è scatenato  e porta i suoi avanti (12-9). Mrdak tiene a galla la sua squadra (13-11) ma Mariano in battuta è letale e allunga (15-12). Shavrak si spegne e Mazzon lo rileva. Tofoli chiama il viedo check ma gli arbitri non giungono ad una decisione e assegnano la contesa. Alla ripresa Rosso spara out(17-15) e Sperandio fa lo stesso (17-16). Marrazzo entra su Rosso in battuta e segna l'ace su Ottaviani. Time out Tofoli ma ormai Sora scappa e Buzzelli tira un gran diagonale (20-17). Giglioli mura Mrdak, Sora spinge e Rosso porta i suoi al set point, subito trasformato con l'errore di Mrdak.

Quinto set: Tuscania subito avanti (2-4) Spernadio fatica in attacco ma chiude (3-4). Doppio Calonico che non ci sta a buttare quest'occasione (5-7). Ottaviani batte fuori di un pelo e il video check conferma la decisone arbitrale . Calonico ancora firma il punto del cambio campo col Tuscania in vantaggio (6-8). Esposito perde una grossa occasione su rigiocata e si fa murare da Rosso (7-8). Mrdak prende due murate consecutive e Sora passa a condurre (11-10). Calonico tiene incollati i suoi (12-12) ma Rosso che gioca praticamente da solo il tie break porta i cicociari alla prima palla match. Tuscania insegue e annulla una dopo l'altra le palle set del Sora. Rosso però tira fuori la classe che lo mette una spanna sopra quasi tutti gli altri pariruolo del campionato e chiude alla prima palla buona che gli arriva (20-18).

IL TABELLINO-

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA - MAURY'S ITALIANA TUSCANIA 3-2 (24-26, 25-23, 19-25, 25-20, 20-18)

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 3, Mariano 12, Festi, Santucci (L), Bacca 4, Rosso 32, Hoogendoorn 10, Buzzelli 13, Giglioli 10, Marrazzo 1, Sperandio 9. Non entrati Lucarelli, Mauti. All. Soli.

MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Calonico 14, Bonami (L), Vitangeli, Ottaviani 11, Mrdak 18, Mazzon, Monopoli 2, Shavrak 17, Esposito 11. Non entrati Anselmi, Straino, Hueller, Pieri. All. Tofoli.

ARBITRI: Talento, Gasparro.

NOTE - durata set: 30', 31', 27', 30', 29'; tot: 147'.

PROGRAMMA E ARBITRI DI GARA 2 DELLE SEMIFINALI PLAY OFF-
Sabato 16 aprile 2016, ore 20.30
Conad Reggio Emilia - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia  (Curto-Montanari)
Domenica 17 aprile 2016, ore 18.00
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania - Globo Banca Popolare del Frusinate Sora  (Saltalippi-Rolla)

Articoli correlati

Commenti