Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, Bellei è il nuovo opposto di Castellana Grotte

Volley: A2 Maschile, Bellei è il nuovo opposto di Castellana Grotte
© Legavolley

Il presidente Miccolis ha messo sotto cotratto il giocatore che lo scorso anno con Verona ha vinto la Challenge Cup

Sullo stesso argomento

 

martedì 7 giugno 2016 18:39

CASTELLANA GROTTE (BARI)- Dal gialloblù al gialloblù, da Verona alla Puglia, dalla Challenge Cup conquistata ad aprile scorso alla serie cadetta con tanta voglia di rimettersi in discussione: Giacomo Bellei è il nuovo opposto della Materdominivolley.it Castellana Grotte in vista del prossimo campionato nazionale serie A2 Unipolsai di pallavolo maschile.

LA CARRIERA-

Classe 1988, 202 centimetri di altezza, originario della provincia di Verona, Bellei ha chiuso la scorsa stagione in maglia Calzedonia Verona con l'affermazione europea conquistata in Siberia e con i quarti dei playoff scudetto. Cresciuto in Emilia, prima a Carpi e poi a Modena, prima di passare alle giovanili di Macerata (squadra con cui ha vissuto per la prima volta anche il palcoscenico della serie A1), il nuovo opposto della società del presidente Michele Miccolis e del direttore sportivo Vito Primavera può vantare otto stagioni nel massimo campionato (Macerata, Montichiari, Forlì, Modena, Ravenna e le ultime tre a Verona) e la vittoria di una Coppa Italia A2 (nel 2008 ancora con Verona). Vincitore nel 2007 della Junior League con Macerata, ha vestito a livello giovanile anche le maglie della nazionale Juniores e della selezione under 23.

LE PAROLE DI GIACOMO BELLEI-

« Chiuso il ciclo di tre stagioni a Verona con il trionfo in Europa  ho voglia di rimettermi in gioco e tornare in campo con continuità. Ho subito cercato un club che mi potesse dare la possibilità di vivere una stagione da protagonista. Conosco Castellana per la sua grande tradizione pallavolistica e la società per la sua capacità di programmare ogni anno una stagione importante. Ho giocato da avversario al Pala Grotte sia in A1 che in A2 (40 punti da avversario della Mater nel 2007/2008 con Verona, ndr) e ho potuto apprezzare l’ambiente. Sono contento di aver fatto questa scelta - ha concluso l’opposto veronese - e spero di poter contribuire ad ottenere il massimo risultato possibile con il mio entusiasmo e la mia voglia di lavorare, che poi è l’unico modo di raggiungere gli obiettivi nello sport ».

Articoli correlati

Commenti