Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, Nicola Sesto, un centrale per Tuscania

Volley: A2 Maschile, Nicola Sesto, un centrale per Tuscania
© Legavolley

Il ventinovenne calabrese, lo scorso anno ad Ortona, completa il reparto a disposizione di Montagnani

Sullo stesso argomento

 

martedì 26 luglio 2016 12:50

TUSCANIA- Altra pedina importante da inserire in un roster di squadra che ha già acquisito una sua fisionomia; migliore o peggiore di quella della scorsa stagione sarà il campionato a deciderlo, una cosa è certa: il Tuscania targato Montagnani è un team diverso da quello dello scorso anno.
Per completare il ruolo dei centrali ecco Nicola Sesto, un atleta di esperienza al sesto anno nella serie cadetta; carattere grintoso unito ad una forza fisica superiore alla media, dotato di buona tecnica e capacità di interpretare gli avversari sotto rete. Nelle cinque stagioni disputate in serie A2 ha messo insieme 713 punti con 205 muri giocando complessivamente 408 set. La sua miglior prestazione in attacco l’ha ottenuta a Matera con Pinelli ad innescare i suoi primi tempi, i suoi attacchi vincenti con i Bulls lucani ci dicono 67,1%: tra i migliori di stagione.

LA CARRIERA-

Nicola Sesto calabrese di Lametia Terme, classe 1987 per una altezza di 198 cm. Già a sedici anni gioca nelle giovanili della sua città, si mette subito in mostra per le sue doti e a diciotto anni l’Alpi Tour di Cuneo lo porta in Piemonte nella cantera cuneese. L’anno successivo il 2006 e per due stagioni consecutive, gioca in B1 a Gioia del Colle. Nel 2008 si trasferisce a Brolo giocando tre stagioni in B1 ed essendo uno degli artefici della storica promozione in A2 della società messinese. Il campionato 2011-12 in A2 lo gioca ad Isernia completandolo con ottimi risultati di stagione; ancora Brolo l’anno successivo lo fa tornare in Sicilia dove, conosce e gioca con Buzzelli per poi ritrovarlo a vestire insieme la maglia della Maury’s Italiana Assicurazioni; ci resta per il biennio 2012-14 disputando due buoni campionati ( chiedere a Tofoli per avere conferma). Le vicissitudini della società siciliana nel 2014-15 lo fanno accasare sempre in A2 a Matera; gioca la metà dei set disputati dalla squadra lucana ma quando viene impiegato dimostra di saperci fare e soprattutto di avere un ottimo feeling con l’allora palleggiatore Pinelli. Anche la squadra basentana come Brolo l’anno prima non si iscrive al campionato e Sesto nella scorsa stagione va a vestire i colori della Impavida Ortona; alcuni guai fisici di troppo ne limitano l’impiego ma quando gioca sa ancora svolgere al meglio il suo ruolo di centrale. Nel campionato di A2 per l’anno 2016-17 eccolo a Tuscania con i colori bianco blu della squadra della Tuscia.

LE PAROLE DI NICOLA SESTO-

« Ho accolto con immenso piacere la possibilità di giocare a Tuscania la prossima stagione, è una società arrivata da poco alla ribalta del volley professionistico ma sta facendo passi da gigante; il campionato disputato lo scorso anno ne è la dimostrazione, come pure la scelta del nuovo coach da parte dei dirigenti dimostrano la concretezza e le ambizioni del team del presidente Pieri.
Conosco molto bene, per aver giocato insieme a loro, Buzzelli e Pinelli, con quest’ultimo mi trovo particolarmente a mio agio e credo che lo abbiamo dimostrato due anni fa a Matera, con Calonico ci conosciamo da vecchia data e penso che insieme potremo fare grandi cose; gli altri nuovi compagni li conosco per averli incontrati da avversari nelle ultime due stagioni e l’impressione che ne ho avuto è stata confermata dai risultati ottenuti nell’ultimo campionato. Sono felice e molto motivato di far parte di questo gruppo, da parte mia tutto l’impegno possibile per dimostrare al coach Montagnani, che stimo moltissimo, di aver ben riposto la sua fiducia nell’avermi scelto. Ho tanta voglia di rispondere sul campo a due stagioni dove non mi è stata data la possibilità di giocare con continuità e soprattutto vorrei farlo nei confronti di una tifoseria che so, per averla vista all’opera, essere fortemente calorosa e che sa circondare i propri beniamini di un affetto incondizionato. Un tifo del genere non si può e non si deve deludere: Tuscania aspettami! ».

Articoli correlati

Commenti