Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile Pool Salvezza, Potenza Picena vince al tie break

Volley: A2 Maschile Pool Salvezza, Potenza Picena vince al tie break
© Legavolley

Successo al tie break 3-2 (24-26, 28-26, 20-25, 25-17, 15-11), al termine di una durissima battaglia, per la formazione di Di Pinto sul Brescia

Sullo stesso argomento

 

sabato 11 febbraio 2017 23:00

POTENZA PICENA (MACERATA)- Le grandi vittorie arrivano dopo enormi sofferenze. L’anticipo in notturna della prima giornata di Pool Salvezza conferma la regola in Serie A2 UnipolSai. La GoldenPlast Potenza Picena supera in rimonta al tie break la Centrale del Latte McDonald’s Brescia con 32 punti di uno scatenato Argenta, top scorer del match con il 57% di efficacia. I biancazzurri riducono così a tre le lunghezze di ritardo dal secondo posto del girone per la permanenza nella categoria. Avversari encomiabili in difesa e sempre pericolosi al servizio. Squadra di casa più precisa in attacco, a muro e in ricezione. Bello il testa a testa a muro tra Biglino (6 block) e il rivale Esposito (6). Inizio di match complicato al servizio, con reazione di carattere nella seconda metà della gara.

Nel primo set Potenza Picena comanda agevolmente per gran parte del parziale (18-15), ma viene agganciata sul 21-21 con l’ex Tartaglione che irrompe al servizio (due ace) contribuendo a costruire i 3 set ball ospiti (21-24). I marchigiani trovano la forza di impattare (24-24), ma scivolano sul servizio: finisce sulla rete quello dei potentini, in campo con ace la battuta di Esposito (24-26).  Nel secondo set accade il contrario. Sul 21-21 è Potenza Picena a procurarsi tre palle set (21-24) e a farsi rimontare (24-24) per poi spuntarla 28-26 dopo il primo tempo di Biglino e l’errore di Cisolla. Il terzo set, tiratissimo fino al 19 pari, con alcune decisioni arbitrali contestate dal pubblico di casa, viene vinto da Brescia grazie allo slancio di un punto invertito dal Video Check System e del successivo ace di Cisolla (19-21). Uomini di Roberto Zambonardi più precisi nel finale e tempestivi nello sfruttare un altro Video Check prima di chiudere a muro (20-25). Nel quarto set sale subito in cattedra il sestetto di casa (12-6), che amministra il parziale (20-13) e chiude con Visentin 25-17. Al tie-break Argenta in attacco e Bellini al servizio lanciano i biancazzurri (10-5). Gran finale sull’asse Visentin-Argenta (15-11)

LA CRONACA DEL MATCH- 

Di Pinto schiera con capitan Visentin al palleggio per Argenta opposto, Biglino e Codarin al centro, Bellini e Zonca in banda, Casulli libero. Gli ospiti rispondono con Torre in cabina di regia per l’opposto Bisi, al centro Agnellini ed Esposito, in banda l’ex Tartaglione e Cisolla, libero Fusco.

Ad inizio gara il primo allungo è biancazzurro grazie ai punti di Zonca, Argenta, Biglino (ace) e all’errore degli ospiti ravvisato dal Video Check (10-6). Potenza Picena rallenta e gli avversari si riavvicinano (11-10), ma sulla carambola vincente di Codarin per il 12-10 la GoldenPlast riprende a macinare gioco (14-10). Brescia raddoppia gli sforzi nella correlazione muro difesa fino a raggiungere il pareggio (15-15). Nel punto a punto sono più lucidi i marchigiani. Biglino sale in cattedra più volte a muro (18-15). La Centrale del Latte McDonald’s si rifà sotto con il servizio di Tartaglione (21-21). Poi è un attacco out dei biancazzurri a mandare avanti Brescia. Di Pinto inserisce Lazzaretto per Zonca, ma Tartaglione continua a far male dai 9 metri con il secondo ace (21-24). Cristofaletti sostituisce Bellini. Il mani out di Argenta e l’attacco errato del sestetto lombardo riaprono il parziale (23-24). La GoldenPlast trova il pareggio sull’errore degli ospiti in ricezione (24-24). A fare la differenza è il servizio. I biancazzurri trovano la rete, gli ospiti pescano un altro ace con Esposito (26-24). Volley Potentino più preciso in attacco, meno in battuta. In evidenza Argenta con 8 punti.

Nel secondo set buon avvio di Potenza Picena, (7-5), ma gli ospiti in difesa fanno gli straordinari e prendono spesso in controtempo il sestetto di Adriano Di Pinto (9-12). Lazzaretto entra al post di Bellini. Tutto torna in equilibrio (13-13) sull’attacco out dei bresciani. Il sorpasso del Volley Potentino arriva sull’attacco a rete di Agnellini (16-15). Il muro e l’ace di Biglino (20-18) impongono il time out a Roberto Zambonardi. Brescia ristabilisce la parità sul 21-21 come nel precedente set, ma grazie all’ausilio del Video Check. Codarin protagonista nelle tre successive azioni (24-21) supportato dal servizio di Zonca. Brescia non molla e si torna ai vantaggi (24-24). Sull’attacco di Argenta Potenza Picena trova un set ball, ma Brescia ribalta la situazione (25-26). Di Pinto rimette in campo Bellini, che firma subito un muro prezioso (26-26). Biglino va a punto in primo tempo (27-26). Cisolla sbaglia in attacco e tutto torna in parità (28-26). Potenza Picena più precisa a rete.

Il terzo parziale parte con Brescia avanti (0-3) e una buona reazione dei potentini (7-5). La squadra lombarda sembra più affaticata in attacco, mentre Bellini dimostra di essere tornato letale con una grande schiacciata (13-9). Il sestetto di Adriano Di Pinto mantiene a distanza i rivali, complice anche il servizio a rete di Tartaglione (16-13). Gli avversari riescono a trovare la via del pareggio in modo rocambolesco con una decisione arbitrale controversa (17-17). Sul 19 pari, un Video Check e l’ace di Cisolla mettono nei guai i potentini (19-21), che su un altro Video Check si ritrovano sotto 20-24. L’attacco biancazzurro si ferma sul muro ospite con Brescia che chiude sul +5 (20-25) e comanda 2 set a 1. Video Check impattanti, insieme alla tenacia dei lombardi. Sette i punti di Argenta nel parziale.

Nel quarto set tutta la rabbia dei potentini per il parziale sfuggito di mano per via del nervosismo viene convertita in grinta nel quarto set con i marchigiani avanti 10-5 dopo il muro di Biglino. Argenta allunga con una carambola vincente (12-6). La determinazione del Volley Potentino annichilisce l’indomabile Brescia sull’attacco di Biglino (17-11). GoldenPlast sul +7 dopo l’interferenza a rete degli ospiti (20-13), ma il massimo vantaggio arriva sul 22-14. Nel finale di set volley spettacolo della squadra di casa con Visentin che sfodera dal cilindro un tocco malizioso all’indietro sorprende avversari e spettatori. Del regista biancazzurro anche il punto del 25-17. Ottima prova in banda.

Nel tie-break parte meglio Potenza Picena con Argenta decisivo in attacco e Bellini capace di siglare l’ace dell’8-5. Di Argenta il pallonetto del +4 (9-5). Sul muro di Biglino per il 10-5, tra gli ospiti entra Statuto al palleggio. Il team lombardo si riavvicina, ma Argenta continua a colpire (12-8). Grande finale sull’asse Visentin-Argenta (15-11).

IL TABELLINO-

GOLDENPLAST POTENZA PICENA - CENTRALE DEL LATTE MCDONALD'S BRESCIA 3-2 (24-26, 28-26, 20-25, 25-17, 15-11)

GOLDENPLAST POTENZA PICENA: Visentin 7, Bellini 12, Biglino 15, Argenta 32, Zonca 11, Codarin 10, Lazzaretto 0, Casulli (L), Cristofaletti 1, Colarusso 0. N.E. Marcovecchio, Bucciarelli. All. Di Pinto.

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD'S BRESCIA: Torre 1, Tartaglione 20, Esposito 9, Bisi 16, Cisolla 15, Agnellini 10, Fusco (L), Tasholli 0, Zanardini 0, Statuto 0. N.E. Fabi, Cruz. All. Zambonardi.

ARBITRI: Sessolo, Giardini.

NOTE - durata set: 28', 31', 31', 22', 16'; tot: 128'.

Articoli correlati

Commenti