Corriere dello Sport

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, a Siera arriva l'opposto slovacco Nemec

Volley: A2 Maschile, a Siera arriva l'opposto slovacco Nemec

L'ex opposto di Trento torna in Italia alla corte del presidente Bisogno dopo l'esperienza dello scorso anno in Turchia con il Besiktas Jimnastik Kulubu

Sullo stesso argomento

 

venerdì 19 maggio 2017 14:57

SIENA- Dopo l’ufficializzazione di Bruno Bagnoli alla guida della compagine senese arriva il primo grande colpo di mercato per la società del Presidente Giammarco Bisogno: a vestire i colori della Emma Villas Siena sarà l’opposto slovacco Martin Nemec. Nato a Bratislava nel luglio del 1984, due metri di altezza, un biglietto da visita importante, una famiglia composta da pallavolisti, tra i quali figura lo zio, il centrale Richard Nemec. Giocatore dalla grande potenza in attacco, è stato uno dei punti di forza della nazionale slovacca e miglior realizzatore nel 2009 della European League.  

LA CARRIERA-

A 14 anni inizia la sua carriera nella VKP Bratislava dove resta per otto anni vincendo due scudetti. Prima di trasferirsi in Italia nell’Rpa LuigiBacchi.it Perugia, dove disputa il campionato di A1 come secondo di Stokr, gioca prima in Francia (Rennes Volley), poi in Turchia (Ziraat Bankasi Ankara), e conquista l’oro nel 2008 all’European League con la maglia della nazionale slovacca. Proprio con la Rpa Perugia vince la Challenge Cup nel 2010. 

La prima esperienza nella Serie A2 arriva nella stagione successiva con la Gherardi Svi Città di Castello dove raggiunge la semifinale di play-off. Dopo due stagioni con la Korean Air Jumbos Incheon, e una breve parentesi in Qatar, si mette in mostra a livello europeo vestendo, nel 2013, la maglia della Tomis Constanta in Romania dove diventa indiscusso protagonista vincendo Coppa e scudetto nazionale. In quell’occasione registra un’ottima prestazione nella gara contro Halkbank Ankara guidata dal bulgaro Stoytchev che decide di scommettere su di lui l’anno successivo a Trento. 

Miglior giocatore slovacco nel 2010, l’atleta torna in Italia nella stagione 2014/2015 con la Energy T.I. Diatec Trentino, dove vince il suo primo scudetto italiano. Incisivo al servizio ed efficace in fase di attacco, torna la stagione successiva in Corea con il KB Insurance Stars e successivamente, nell’ultima stagione, in Turchia con il Besiktas Jimnastik Kulubu.

L’INTERVISTA-
Raggiungiamo telefonicamente Martin, in giro con la sua famiglia, per una dichiarazione lampo che ci rilascia tra le voci dei piccoli, due bambini e uno in arrivo a breve, mostrandosi molto disponibile e cortese.

« Avevo avuto già contatti in passato con la società e per alcune ragioni non eravamo arrivati alla conclusione dell’accordo, mi ritengo quindi felice e fortunato di aver ricevuto nuovamente l’offerta. Non ho avuto alcun dubbio su Siena, ho sentito parlare molto bene di questo club, del Presidente e del suo staff. Oltre a questo l’idea di tornare in un paese come l’Italia è un motivo in più che mi ha fatto decidere positivamente: amo questo paese e vi ho sempre trovato gente competente di questo sport. Siena inoltre è una bellissima città, l’ho visitata da turista e sono ansioso di conoscerla meglio ».

« Dalla prima esperienza in serie A2 con Città di Castello sono passati diversi anni e ad ora non conosco molto bene questo campionato. Ho grande stima di coach Bagnoli e del suo lavoro, ho sempre ammirato la sua grande passione, mi fido di lui e lavoreremo per fare il meglio possibile a livello di squadra ».

LE PAROLE DI BRUNO BAGNOLI-

 « Sono molto contento che Martin abbia accettato la nostra proposta, è un giocatore molto completo che ha ben figurato in SuperLega e potrà fare sicuramente la differenza nel prossimo campionato ».

Articoli correlati

Commenti