Volley: A2 Maschile, Macerata vìola il campo di Catania
© Legavolley
A2 maschile
0

Volley: A2 Maschile, Macerata vìola il campo di Catania

Nel Palazzetto etneo non c'è partita la squadra di Di Pinto passa con grande facilità sull'Elios Messaggerie. Lo 0-3 (20-25, 21-25, 22-25) vale già mezza qualificazione ai Quarti di finale  

CATANIA- Colpita e affondata con un 3-0. Una Elios Messaggerie Catania senza mordente oggi è uscita sconfitta da Gara 1 dei PlayOff A2 Credem Banca 18/19. Oggi al PalaCatania Menghi Shoes Macerata ha fatto il bello e il cattivo tempo, non lasciando spazio ai rossazzurri che non sono riusciti a recuperare il terreno perduto se non in alcune fasi e comunque in maniera non decisiva.

Elios Messaggerie è stata in vantaggio solo per la prima parte del secondo set e per una parte del terzo, ma ad essere determinante è stata la continuità di Macerata che, per tutta la partita si è dimostrata più compatta, precisa, proiettata alla vittoria.

Su questa sconfitta però non hanno pesato solo gli attacchi avversari, ma anche un campo, quello del PalaCatania, che con le sue problematiche ha inciso prima di tutto sul morale rossazzurro. Stavolta non è bastata la danza della pioggia a scongiurare che piovesse tra le mura del palazzetto dello sport catanese. La partita è stata in dubbio fino a mezz’ora prima del fischio d’inizio, quando il presidente Natale Aiello consegnato agli arbitri un documento in cui si assumeva la responsabilità di fare giocare la sua squadra nella metà campo vittima dell’acqua, scongiurando il rischio di incidenti grazie al lavoro costante dei ragazzi del servizio campo. Non una giustificazione, per una squadra che non è riuscita ad essere squadra come ha dimostrato in altre occasioni, ma un peso in più in un meccanismo che non ha funzionato.

Adesso si guarda a Gara 2 a Macerata mercoledì 10 aprile alle 20:30. Solo una vittoria potrà  riportare i rossazzurri al PalaCatania e giocarsi la possibilità di passare ai quarti di finale per accedere alla nuova Serie A2, composta da sole 12 squadre.

LA CRONACA DEL MATCH-

In campo sono scesi il capitano Juan Ignacio Finoli, con Cesare Gradi al posto due, al centro Federico Mazza e Filippo Porcello, di mano Francesco Corrado e Dusan Bonacic, libero Francesco Pricoco. Dopo una fase di pareggio, sancita da un ace di Bonacic (8-8) Macerata comincia a spingere, mantiene un vantaggio costante e chiude a suo favore.

Nel secondo set, i rossazzurri sembrano partire con un piglio diverso. Porcello (4-3) e Corrado (5-4) martellano. Si procede in pareggio, ma nonostante il capitano provi a fare girare la sua squadra e nelle parte finale siano diverse le palle set annullate, è un altro punto per Macerata (22-25).

Nel terzo set arriva il primo più due rossazzurro quando Bonacic attacca una free ball (4-2) che diventa + 3 con un’azione coordinata (6-3). Macerata però raggiunge e sorpassa i rossazzurri e le carte in tavola cambiano (10-12) e non tornano più a favore dei rossazzurri che perdono ritrovandosi adesso proiettati verso Gara 2.

I PROTAGONISTI-

Mauro Puleo (Allenatore Elios Messaggerie Catania)- « Abbiamo giocato contro una squadra quadrata con un opposto superiore a tutti quelli che abbiamo incontrato nel corso di questo campionato, avremo un ritorno altrettanto complicato. Metteremo in campo tutto quello che abbiamo ».

IL TABELLINO-

ELIOS MESSAGGERIE CATANIA – MENGHI SHOES MACERATA 0-3 (20-25, 21-25, 22-25)

ELIOS MESSAGGERIE CATANIA: Finoli 2, Bonacic 15, Porcello 6, Gradi 4, Corrado 12, Mazza 4, De Costa (L), Chillemi 2, Pricoco (L), Reina 0, Toselli 0. N.E. Petrone, Nicosia. All. Puleo.

MENGHI SHOES MACERATA: Partenio 2, Casoli 8, Franceschini 8, Tiurin 17, Nasari 8, Bussolari 4, Condorelli (L), Gabbanelli (L), Valchev 0, Molinari 1, Miscio 0. N.E. Peda, Tartaglione. All. Di Pinto.

ARBITRI: Palumbo, Cavalieri.

NOTE – durata set: 26′, 30′, 32′; tot: 88′.

Tutte le notizie di A2 maschile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti