Andrea Miselli torna a Reggio Emilia
© Legavolley
A2 maschile
0

Andrea Miselli torna a Reggio Emilia

Il giocatore reggiano torna nella squadra della sua città torna dopo l’ultima stagione alla Kemas Lamipel Santa Croce.

REGGIO EMILIA- Il reggiano Andrea Miselli torna nel roster della Conad Reggio Emilia, dopo l’ultima stagione alla Kemas Lamipel Santa Croce. Classe ’94 e 193 centimetri d’altezza, il centrale Miselli è un’altra conferma della formazione reggiana per il prossimo anno.

LA CARRIERA-

Dopo un esordio di tre stagioni, dal 2013 al 2016, in serie B nel modenese (B2 – Volley Sassuolo, B1 – Modena, B1 – Universal Pallavolo Carpi), era stata proprio la Conad Reggio a consacrare la presenza in serie A2 di Miselli (2016/17). L’anno successivo rimase nel reggiano, di nuovo in serie B col Campegine, per poi entrare nel roster toscano dei ‘Lupi’ di Santa Croce.

LE PAROLE DI ANDREA MISELLI-

« L’ultimo anno a Santa Croce è stato meraviglioso, ma poter rappresentare la propria città è un’altra cosa . Oltre al fatto che sono contento di tornare a casa e riavvicinarmi alla mia famiglia e ai miei amici. Reggio rimane tra le dodici migliori squadre della categoria A2: l’anno che ci aspetta è una sfida molto stimolante, un obiettivo che ci tenevo a raggiungere. Per me è un bellissimo traguardo, sono orgoglioso di poter indossare di nuovo la maglia reggiana ».

Anche la maglia di Miselli, con il numero 4, rientra tra le novità del prossimo anno per il roster reggiano: una scelta fatta a Reggio tre anni fa, che finora pare aver portato fortuna.

« Sono sempre stato il numero 16, ma quando sono arrivato a Reggio nel 2016 quello era il numero di Morgese. A quel punto ho optato per il numero base, il 4. Devo dire che mi ha portato bene e infatti l’ho tenuto anche a Santa Croce. Spero tra l’altro che Davide resti a Reggio, ne sarei davvero felice. È uno dei migliori liberi della categoria, negli ultimi due anni ho visto in lui una crescita esponenziale. Sono molto contento, ovvio, di ritrovare anche gli altri ex-compagni di squadra. Ci aspetta una stagione intensa, non vedo l’ora d’iniziare ».

Tutte le notizie di A2 maschile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti