Calci contro Reggio Emilia suona la 7a

Ancora una vittoria davanti al pubblico amico per la squadra di Gulinelli che nell'anticipo si impone 3-1 (25-10, 25-17, 22-25, 25-16) contro gli emiliani

© Legavolley

SANTA CROCE (PISA)- Settima vittoria di fila per la Peimar Calci che almeno per stanotte è sola in vetta alla classifica. La squadra di Gulinelli ha vinto contro la Conad Reggio Emilia dominando i primi due set prima di avere un pericoloso calo di tensione che le è costato il terzo parziale. E’ stata soltanto una parentesi, la formazione toscana nel quarto ha ripreso in mano le redini del gioco chiudendo la contesa in piena sicurezza, trascinata da Lecat e Argenta che, con 17 punti a testa, hanno dato il la alla vittoria della Peimar.

LA CRONACA DEL MATCH-

La Peimar parte subito forte (7 a 3), Reggio prova a reagire ma il contrattacco stenta a trovare efficacia. Scarpi entra al posto di Dolfo su un distacco ampio da parte dei padroni di casa (15 a 5) e coach Bosco chiama il suo secondo time out. La Calci ha il controllo della partita, a questo punto è Magnani ad entrare in campo al posto due. Tra i cambi reggiani c’è anche quello di Catellani su Pinelli, ma la padrona di casa toscana procede in scioltezza (21 a 7), la Peimar chiude il set 25 a 10 con una pipe di Fedrizzi.

La regia reggiana continua con Catellani al secondo set, che nonostante una leggera reazione da parte della Conad vede comunque la padrona di casa in testa (7 a 3). Un ace di Lecat rimette le cose in chiaro dopo il time out chiamato da Bosco, il coach reggiano cerca di ostacolare l’avanzata riportando in auge la regia di Pinelli. La Peimar continua a detenere un vantaggio consistente (15 a 5), Miselli al centro riesce a guadagnare qualche punto d’astuzia ma non basta a far prevalere il gioco reggiano. Nonostante si abbassi il vantaggio la Peimar, insaziabile, può ancora una volta continuare in tranquillità (21 a 10); la toscana di casa conclude 25 a 17 il secondo set.

Reggio cambia volto al terzo set, raggiungendo il primo vantaggio sulla padrona di casa (4 a 7). La Peimar non ci sta e risponde subito colpo su colpo, ma Reggio può già contare su un +4 di vantaggio. La Peimar a questo punto si è già bruciata i due time out a disposizione, mentre le mani del muro toscano si dimostrano una fonte preziosa di punti per l’attacco di Reggio (9 a 16 per la Conad). I toscani non si lasciano intimorire e quando il distacco raggiunge solo due punti coach Bosco chiama time out. Reggio persiste nel vantaggio (18 a 21) e per la Peimar la chiusura del set non sembra più così certa. Mattei al centro segna un altro punto verso la vittoria, fin quando Reggio chiude 25 a 22 il terzo set.

Dopo una vittoria sfiorata dai toscani e un terzo set a favore della Conad, le due squadre iniziano il quarto con un testa a testa. Peimar passa comunque avanti all’inizio del set riprendendo in mani le redini della partita (16 a 9). Rientra in campo Enrico Scarpi al posto di Ludovico Dolfo, ma il vantaggio della Peimar è un macigno troppo pesante sulle spalle reggiane. Tra i nuovi ingressi in campo c’è anche Fabi, ultimo arrivo della Conad; la Peimar si avvia abbastanza agevolmente a chiudere il set (21 a 13). Reggio inanella troppi errori e Peimar chiude il set 25 a 16.

IL TABELLINO-

PEIMAR CALCI CONAD REGGIO 3-1 (25-10, 25-17, 22-25, 25-16)

PEIMAR CALCI: Coscione 1, Lecat 17, Argenta 17, Mosca 8, Barone 12, Razzetto, Fedrizzi 13, Zanettin 2, Nicotra, Sideri, Tosi (L), De Muro (L). Allenatore: Gulinelli.

CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli, Catellani 1, Magnani 21, Zingel, Mattei 2, Miselli 4, Bellini 6, Ippolito 11, Dolfo 8, Scarpi, Morgese (L), Cagni (L). Allenatore: Bosco.

ARBITRI: Verracina, Carcione.

Note: durata set 0.20, 0.34, 0.31, 0.26 totale 1.51 Massa ace 4, muri 13, errori in battuta 8, errori avversari 27. Reggio Emilia ace 4, muri 2, errori in battuta 16, errori avversari 15.

Commenti