Taranto soffre ma batte Mondovì

Nel recupero della 4a di andata i pugliesi devono lottare in tutti e tre set ma alla fine la spuntano 3-0 (25-23; 25-23; 25-23)
Taranto soffre ma batte Mondovì

TARANTO- Partita di grande intensità al PalaMazzola di Taranto dove la Prisma ha dovuto sudare, e non poco, per battere una volitiva ed agguerrita Synergy Mondovì che si arrende in tre set conclusisi però tutti ai vantaggi. In campo non è pesato il divario tecnico fra le due squadre e soltanto l'esperienza ed una buona condizione degli attaccanti hanno solcato la differenza. I biancoblù hanno risposto colpo su colpo a Coscione e compagni, tenendo testa nel confronto in battuta e ricezione. Leggermente meglio i rossoblù in attacco e a muro, trascinati dai centrali Alletti e Di Martino, in serata di grazia. Ma i monregalesi meritano davvero un grande applauso.

LA CRONACA DEL MATCH-

Di Pinto conferma il sestetto visto a Brescia (Coscione e Padura Diaz sulla diagonale, Di Martino e Alletti al centro e Gironi in banda con Fiore, libero Goi). Barbiero schiera Milano in palleggio.

Buona partenza dei monregalesi, che lottano punto a punto contro i padroni di casa fino al 9-10. Una murata e l’ace di Coscione portano il tabellone sul 14-12, ma i biancoblù infilano quattro punti consecutivi e costringono Di Pinto a chiamare il primo time-out. L’esperienza di Fiore e Padura Diaz riporta in parità i tarantini, che poi allungano sfruttando due errori ospiti. Sul 22-20 Barbiero richiama i suoi, Paoletti spara due belle bordate ma dopo un nuovo time-out di Di Pinto Fiore chiude 25-23.

Parte forte il Vbc Synergy nel secondo parziale: l’ace di Marra porta i monregalesi a +3, poi Borgogno firma il punto del 4-8. La Prisma trova un parziale di quattro punti consecutivi, poi Paoletti e Marra fanno ripartire Mondovì (10-12). Quando un missile di Paoletti mette in crisi la ricezione tarantina il tabellone segna 12-15 e Di Pinto chiama il primo time-out. Il vantaggio monregalese regge fino al 14-17, quindi un errore di Ferrini in battuta e di Borgogno in attacco permettono la rimonta a Taranto, che sorpassa con Fiore (18-17). Il time-out di Barbiero non ferma l’allungo pugliese, Borgogno e Paoletti provano a tenere i monregalesi in scia. L’ultimo ad arrendersi è Ferrini, poi un errore di Paoletti scrive il secondo 25-23.

Il copione si ripete nella terza frazione: sprint Vbc in avvio (8-10, 11-14), ma ancora una volta la Prisma trova il break per riportarsi avanti. I monregalesi non si disuniscono e pareggiano i conti sul 18-18. Lotta punto a punto tra le squadre nel finale, un attacco out di Paoletti porta al match ball che sfrutta il centrale Di Martino grazie ad una super alzata di Coscione.

I PROTAGONISTI-

Mario Barbiero (Allenatore Synergy Mondovì)- «Abbiamo fatto una grande partita, alla fine abbiamo perso ma in casa di Taranto abbiamo fatto una bella figura. Bisogna solo dare merito ai nostri ragazzi che continuano a stare bene in campo, concentrati e senza mai mollare: speriamo che continuino così. Abbiamo fatto la partita che volevamo, loro hanno quattro giocatori che hanno giocato in SuperLega, nei momenti decisivi la loro esperienza ha fatto la differenza».  

IL TABELLINO- 

Taranto-Vbc Mondovì 3-0 (25-23, 25-23, 25-23)

PRISMA TARANTO: Coscione 3, Padura Diaz 18, Alletti 10, Di Martino 11, Fiore 9, Gironi 5, Goi (L), Cottarelli, Hoffer. N.e.: Presta, Di Felice (L), Persoglia, Cascio, Cominetti. All.: Di Pinto-Racaniello.

SYNERGY MONDOVI’: Milano 1, Paoletti 15, Marra 7, Bussolari 7, Borgogno 9, Ferrini 10, Pochini (L), Bosio, Fenoglio. N.e.: Camperi, Putini. All.: Barbiero-Negro.

ARBITRI: Talento-Pasciari.

NOTE – Durata Set: 26’, 29’, 26’; tot: 81’.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti