Chiusa l'andata: definiti i Quarti di Coppa Italia di A2

Con le vittorie di Bergamo a Reggio Emilia, di Castellana Grotte su Ortona e di Santa Croce su Siena nei recuperi si è definita la classifica della fase ascendente del campionato. La squadra di Graziosi è campione d'inverno, i pugliesi secondi
Chiusa l'andata: definiti i Quarti di Coppa Italia di A2© Agnelli Tipiesse
TagsAgnelli TipiesseBccKemas Lamipel

ROMA-Cala il sipario sul girone di andata della Serie A2 con i tre recuperi giocati oggi. A conquistare la vittoria nelle zone alte della classifica la capolista Agnelli Tipiesse Bergamo sul campo della Conad Reggio Emilia e la sua vice BCC Castellana Grotte in casa contro la Sieco Service Ortona. La prima della classe affronterà nei Quarti di Del Monte® Coppa Italia la Pool Libertas Cantù mentre i pugliesi ospiteranno la neopromossa Porto Viro. Negli altri accoppiamenti l’altra neopromossa Motta di Livenza farà visita a Cuneo mentre Santa Croce ospiterà Reggio Emilia.
Andando ad analizzare le gare di oggi Agnelli Tipiesse Bergamo ha conquistato la piena posta in palio grazie ai 15 punti di Pierotti ed ai 14 di Padura Diaz imponendosi per 3-1 sul campo della Conad Reggio Emilia che ha subito il sorpasso della Kemas Lamipel Santa Croce: i Lupi che nel tardo pomeriggio hanno conquistato 3 punti fondamentali nel derby con Emma Villas Aubay Siena con un netto 3-0. Balzo in classifica anche per BCC Castellana Grotte che coi tre punti conquistati al PalaGrotte contro la Sieco Service Ortona passa dal terzo al secondo posto, grazie ai 16 punti del brasiliano Theo Lopes e i 13 di Borgogno.

LE TRE SFIDE-

CONAD REGGIO EMILIA-AGNELLI TIPIESSE BERGAMO-

Sei anni fa la prima vittoria dal ritorno in A2, stavolta il successo che vale il titolo di campione d’inverno. Seppur “in differita”. Dato che ci hanno pensato gli effetti della pandemia a far slittare, da Santo Stefano, l’ultimo turno del girone d’andata. Che sia PalaBigi di Reggio o PalaBursi di Rubiera, la terra emiliana è ancora foriera di gioie per Bergamo. Che chiude davanti a tutti e si assicura il miglior piazzamento possibile anche in ottica Coppa Italia (quarto di finale mercoledì 26 al PalaPozzoni di Cisano). Un vertice al giro di boa ampiamente legittimo e fortemente legittimato dal bottino pieno anche nella tana della Conad. Un campo che, fin qui, era stato espugnato soltanto da Porto Viro, peraltro il prossimo ostacolo esterno dell’Agnelli Tipiesse domenica 23.

Un mercoledì di carattere e sofferenza da vera battaglia per i nostri, con Cioffi ancora super alla seconda da titolare in luogo di Larizza, eccellenti ad uscire dai blocchi di partenza decisi a prendere il timone della sfida. Ma che si dovesse giocare sul filo dell’equilibrio e dei nervi pareva piuttosto scontato fin dalla vigilia alla luce di un avversario velenoso, con panchina lunga ed elementi capaci di fare la differenza in categoria (l’ex Garnica su tutti). Non per nulla, nonostante un inizio sempre avanti e un margine di + 4 (18-22), a spezzare l’equilibrio ci sia voluto un servizio in rete di Held, errore numero 11 per i padroni di casa fin troppo fallosi. Ma Volley Tricolore ha impiegato pochi istanti alla ripartenza per assemblare la reazione, trascinata da Cantagalli sia dalla linea dei nove metri che in attacco. Bergamo va in cortocircuito, perde subito contatto e sprofonda fino al 17-8 archiviando in anticipo uno dei periodi più brutti della sua annata, con l’attacco inchiodato al 28% (contro 50) e un solo muro a segno. La tempra però è un fattore determinante e non fa difetto ai rossoblù: Cargioli si carica i compagni sulle spalle (12-16 e 20-23 in attacco; 18-21 muro su Cantagalli) con Pierotti che lo segue a ruota con 7 palloni a terra, tra cui quello del nuovo vantaggio, con il 67% d’efficacia. E il capitano mette il timbro d’autore nel quarto parziale. Quando l’Agnelli Tipiesse si fa recuperare tre volte un break, cestina due palle match e chiude la porta con un suo muro granitico, il numero sette personale di un match monumentale.

IL TABELLINO-

CONAD REGGIO EMILIA – AGNELLI TIPIESSE BERGAMO 1-3 (23-25, 25-15, 22-25, 24-26) – CONAD REGGIO EMILIA: Garnica 5, Held 13, Sesto 7, Cantagalli 17, Cominetti 12, Zamagni 10, Cagni (L), Morgese (L), Mian 1, Suraci 0, Marretta 0, Scopelliti 0. N.E. Catellani. All. Mastrangelo.

AGNELLI TIPIESSE BERGAMO: Finoli 0, Terpin 9, Cargioli 11, Padura Diaz 14, Pierotti 15, Cioffi 10, De Luca (L), Mancin 0, D’Amico (L), Baldi 0, Ceccato 0. N.E. Abosinetti. All. Graziosi.

Arbitri: Armandola, Selmi

EMMA VILLAS AUBAY SIENA-KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE-

Vince e convince la Kemas Lamipel che espugna nettamente il PalaEstra di Siena con un perentorio 0-3 che vale la vittoria nel derby toscano del campionato di Serie A2 Credem Banca. L’affermazione nel recupero dell’ultima gara di andata, rinviata lo scorso 26 dicembre causa contagi Covid in casa biancorossa, consente ai “Lupi” di chiudere la prima fase del campionato con un bottino di 22 punti, frutto di sei vittorie, tutte da tre punti, e sei sconfitte, quattro delle quali però arrivate al tie-break e che quindi hanno consentito alla classifica di muoversi. Un bilancio che quindi può essere soddisfacente viste le tante problematiche dovute prima all’infortunio che ha tenuto Walla fuori dai giochi per qualche giornata e poi al Covid, con la squadra che comunque denota ancora ampi margini di crescita sia a livello fisico che di meccanismi di gioco. Quello contro i senesi è stato un match praticamente a senso unico, con i conciari in leggera difficoltà solo dopo il fischio iniziale: Onwuelo e soci sembrano impattare meglio la gara (attacco dell’8-3 sprecato), ma in realtà è un fuoco di paglia e in un amen i “Lupi” recuperano sull’8-6 e passano a condurre 12-16, trascinati da un Fedrizzi in formato MVP. Siena perde completamente la bussola e l’ex tecnico della Kemas Lamipel Montagnani prova a mescolare la carte, ma il set è di appannaggio ospite con un perentorio 17-25. Stessa musica nel secondo parziale, con il servizio di Arasomwan che permette ai “Lupi” di allungare subito (3-8): Walla e Fedrizzi sono martelli inarrestabili a cui Siena, con Ciulli in regia al posto dell’assente Pinelli, non trova contromisure, mentre Acquarone si destreggia alla grande in palleggio ed è determinante con tre muri consecutivi. Il 9-16 è solo il preludio di un secondo 17-25 con cui il team di Cezar Douglas raddoppia nel computo dei parziali. Nel terzo la Emma Villas Aubay prova a restare in scia almeno inizialmente (6-8), ma Festi e Arasomwan sono decisivi a muro ed in attacco. In un amen i “Lupi” scappano via piazzando il break decisivo (16-8) frutto di buone giocate difensive (sempre attento e preciso il libero Pace) e di contrattacchi ficcanti. Siena le prova tutte ma senza esito: il set si chiude 14-25 e la Kemas Lamipel può esultare per una vittoria netta e convincente. Adesso testa al girone di ritorno, con la truppa santacrocese impegnata domenica in casa di Cantù per la quarta giornata: nei prossimi giorni verranno anche definite le date per i recuperi delle prime due giornate (in casa con Mondovì e in trasferta a Porto Viro) rinviate causa Covid.

IL TABELLINO-

EMMA VILLAS AUBAY SIENA – KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 0-3 (17-25, 17-25, 14-25)

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Ciulli 1, Ottaviani 2, Mattei 2, Onwuelo 6, Parodi 7, Rossi 8, Tupone (L), Sorgente (L), Kuznetsov 1, Panciocco 2, Iannaccone 0. N.E. Agrusti. All. Montagnani.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 3, Fedrizzi 21, Festi 5, Bezerra Souza 15, Colli 4, Arasomwan 9, Sposato (L), Pace (L). N.E. Menchetti, Ferrini, Riccioni, Mannucci, Brucini, Caproni, Giovannetti, Gabbriellini. All. Douglas.

Arbitri: Marotta, Dell'Orso

BCC CASTELLANA GROTTE – SIECO SERVICE ORTONA-

Si  riaccende il Pala Grotte di Castellana e torna ad esultare per la “sua” Bcc Castellana Grotte. Questa volta, però, centra un risultato pieno la formazione allenata da Flavio Gulinelli, battendo per 3-1 (25-22, 17-25, 25-16, 25-22) la Sieco Service Ortona nel recupero della 13esima giornata del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile.

Tre punti utilissimi quelli conquistati dalla Bcc Castellana per riprendere il cammino interrotto causa Covid, per mantenere l’imbattibilità casalinga stagionale (6 vittorie su 6 partite) ed anche per conservare il secondo posto nella classifica finale del girone di andata. Secondo posto alle spalle di Bergamo che consentirà alla New Mater di giocare in casa i quarti di Coppa Italia ed eventualmente anche la semifinale. Ma quelli conquistati con Ortona sono tre punti utili anche in ottica campionato per un successo che riporta Castellana (26 punti) in scia a Bergamo (31) e Cuneo (27) ma con una partita in meno giocata.

Per effetto, intanto, dei risultati dei recuperi dell’ultima giornata di andata (Bergamo batte Reggio Emilia e Santa Croce batte Siena, entrambe in trasferta) si compongono anche i quarti della Del Monte Coppa Italia: la Bcc Castellana Grotte sfiderà la Delta Group Porto Viro mercoledì 26 gennaio alle ore 20,30 al Pala Grotte di Castellana. Prima, però, si tornerà in campo, sempre in casa, domenica 23 gennaio per la sfida di campionato con Motta di Livenza (anticipata alle ore 17).

Gulinelli ritrova tutti gli effettivi, recuperando anche i giocatori infortunati prima della sosta forzata: Castellana riparte, quindi, con Izzo palleggiatore, Theo opposto, Tiozzo e Borgogno martelli, Presta e Truocchio al centro e Toscani libero.

Lanci schiera Ortona, reduce da tre vittorie nelle ultime tre gare giocate, con Ferrato regista, Santangelo sulla sua diagonale, De Paola e Pessoa schiacciatori, l’ex Alberto Elia e Molinari centrali, Fusco libero.

Subito avanti Castellana: 5-1. Presta dal centro per il 6-2, tre di Borgogno (con un ace) per il 9-5. Ortona fatica in avvio, due di Tiozzo per l’11-6. Tornano a suonare le chitarre del Pala Grotte, la Bcc allunga con due muri: 14-8 prima e 16-9. De Paola scuote la Sieco Service (17-11), Borgogno manda di nuovo in ritmo Castellana: 18-12. Theo entra in partita sul 19-13, Presta a muro per un altro break (20-13). Due muri riavvicinano Ortona (21-18), Theo e Borgogno accendono quattro palle set (24-20). Tocca di nuovo all’opposto brasiliano chiudere il 25-22.

In equilibrio l’inizio del secondo: tre di Theo per il 6-5 New Mater, il muro di Ferrato per l’8-9 Impavida. Ace e pipe di Tiozzo da una parte (11-10), due di De Paola (13-14) dall’altra: si va break e contro break. Il primo strappo arriva con il doppio ace di Santangelo: 13-17. Fiore, Santambrogio e due time out (il secondo sul 14-19) sono le scelte di Gulinelli. Ortona, però, non si ferma: Pessoa e Santangelo in block out per il 15-22 e il 16-23. L’ultimo s   quillo Bcc è di Presta: ancora Pessoa con il tocco del muro e il muro a sua volta di Molinari per il 17-25.

Si riparte con Fiore per Tiozzo. Proprio il capitano firma lo 0-2 iniziale con block out e muro. Pessoa e Theo si sfidano dallo stesso lato: 5-5. Due di Truocchio (7-6) e la parallela di Fiore (9-6): la Bcc prova l’allungo. E lo trova, ancora con il suo numero 1: 13-7. I due di Theo (block out e muro) e l’ace sporco di Izzo certificano la fuga: 16-8. Fiore e Pessoa continuano ad essere incisivi (17-11), l’ace di Presta spalanca le porte del finale alla Bcc: 19-11. Cappelletti entra bene nel match (21-13), ma Castellana resta in controllo: ace di Borgogno e muro di Presta per il 25-16.

Tre di Santangelo (2-4) spingono Ortona. Tre di Truocchio e il muro di Presta (6-6) riallineano Castellana. Ancora Santangelo e Presta: 7-8. Nuovi break abruzzesi con l’ace di Ferrato e Pessoa (8-11) e con De Paola e Santangelo: 10-15. Torna Tiozzo per Borgogno nella Bcc: subito muro per il 12-15. Santangelo è un fattore, Castellana resta viva, ma nemmeno Ortona crolla: 17-17 con Theo e Fiore a muro, Pessoa e Fiore per il 19-19, Santangelo e Theo per il 21-21, Tiozzo e De Paola per il 22-22. Il finale, però, è tutto gialloblù: due errori abruzzesi e il tap in di Truocchio per il 25-22.

IL TABELLINO-

BCC CASTELLANA GROTTE – SIECO SERVICE ORTONA 3-1 (25-22, 17-25, 25-16, 25-22) 

BCC CASTELLANA GROTTE: Izzo 3, Tiozzo 5, Presta 11, Lopes Nery 16, Borgogno 13, Truocchio 7, De Santis (L), Toscani (L), Santambrogio 0, Capelli 0, Fiore 7, Arienti 0. N.E. Zanettin. All. Gulinelli.

SIECO SERVICE ORTONA: Ferrato 3, Pessoa 14, Molinari 8, Santangelo 22, De Paola 9, Elia 1, Benedicendi (L), Fusco (L), Bulfon 0, Del Fra 0, Cappelletti 4. N.E. Di Silvestre, Fabi. All. Lanci.

Arbitri: Colucci, De Simeis

LA CLASSIFICA DEL GIRONE DI ANDATA (DECISIVA PER GLI ACCOPPIAMENTI DEI QUARTI DI COPPA ITALIA)-

Agnelli Tipiesse Bergamo 28, BCC Castellana Grotte 26, Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo 24, Kemas Lamipel Santa Croce 22, Conad Reggio Emilia 21, HRK Diana Group Motta 20, Delta Group Porto Viro 19, Pool Libertas Cantù 18, Gruppo Consoli McDonald's Brescia 15, Cave Del Sole Lagonegro 15, Emma Villas Aubay Siena 13 Synergy Mondovì 8. Sieco Service Ortona 5

GLI ACCOPPIAMENTI E IL PROGRAMMA DEI QUARTI DI COPPA ITALIA-

Mercoledì 26 gennaio 2022, ore 20.30-

Agnelli Tipiesse Bergamo (1) - Pool Libertas Cantù (8)

Kemas Lamipel Santa Croce (4) - Conad Reggio Emilia (5)

BCC Castellana Grotte (2) - Delta Group Porto Viro (7)

Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo (3) - HRK Diana Group Motta (6)

LA CLASSIFICA ATTUALE-

Agnelli Tipiesse Bergamo 31, BAM Acqua S.Bernardo Cuneo 27, BCC Castellana Grotte 26, HRK Diana Group Motta 23, Cave Del Sole Lagonegro 23, Kemas Lamipel Santa Croce 23, Conad Reggio Emilia 21, Delta Group Porto Viro 20, Pool Libertas Cantù 18, Gruppo Consoli McDonald's Brescia 17, Emma Villas Aubay Siena 13, Sieco Service Ortona 11, Synergy Mondovì 8.

1 Incontro in più: Gruppo Consoli McDonald's Brescia, Emma Villas Aubay Siena, Sieco Service Ortona.
2 Incontri in più: Cave Del Sole Lagonegro, Pool Libertas Cantù.
1 Incontro in meno: BCC Castellana Grotte, Conad Reggio Emilia.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti