Corriere dello Sport

Beach Volley

Vedi Tutte
Beach Volley

Beach Volley: Lega Volley Summer Tour, a Riccione vince All Star Team

Beach Volley: Lega Volley Summer Tour, a Riccione vince All Star Team

La formazione delle stelle, composta da alcune delle migliori giocatrici del circuito estivo, ha vinto in rimonta 2-1 l'Openjobmetis Bergamo

Sullo stesso argomento

 

domenica 17 luglio 2016 19:08

RICCIONE (RIMINI)- Per la prima volta nella storia del Master Group Sport Lega Volley Summer Tour, l’All Star Game Samsung finisce nelle mani dell’All Star Team. A Riccione, nella festosa cornice di Piazzale Roma, la formazione delle stelle, composta da alcune delle migliori giocatrici del circuito estivo di Sand Volley 4×4 e allenata da Andrea Gardini, leggenda della pallavolo italiana – alza al cielo il trofeo dopo aver superato in rimonta per 2-1 l’Openjobmetis Bergamo, che si era aggiudicata il trofeo di tappa grazie allo stesso risultato, maturato anch’esso da uno svantaggio di 0-1, ai danni della Pomì Casalmaggiore.

Due tie-break, dunque, per concludere un weekend intensissimo, che ha regalato grandi emozioni a tutti gli appassionati presenti sugli spalti della Beach Arena e anche ai telespettatori che hanno seguito la diretta su Premium Sport HD (e che avranno modo di rivedere le immagini delle finali sui canali 370 e 380 del digitale terrestre, nonché in chiaro su Italia 2 nella seconda serata di mercoledì 20). Sara Loda, Enrica Merlo, Giulia Momoli, Noemi Signorile e Valentina Tirozzi sollevano il trofeo, consegnato loro da Claudio Montanari, Assessore al Turismo del Comune di Riccione. Soddisfazione personale in più per il libero della Savino Del Bene Scandicci, eletto MVP del match e premiato da Alberto Brandi, Direttore di Premium Sport. Esce dal campo tra gli applausi anche Bergamo, capace di prendersi la rivincita su Casalmaggiore dopo il ko in finale di Coppa Italia e poi forse a corto di fiato nella finalissima: la squadra di Paola Paggi si consola con il trofeo Città di Riccione, ricevuto dalle mani di Carlo Conti, Assessore allo Sport.

Completano il podio di tappa, come detto, la Pomì Casalmaggiore e la Zeta System Sommozzatori TA Soverato, premiate rispettivamente da Giovanni Carnevali, amministratore unico Master Group Sport, e Consuelo Mangifesta, responsabile relazioni esterne, eventi e comunicazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

LA CRONACA DELLE FINALI-

Pomì Casalmaggiore – Openjobmetis Bergamo 1-2 (15-5, 11-15, 11-15)-
Coach Momoli parte in panchina, lasciando spazio ad Anastasia Guerra, insieme a Svetlana Stoyanova, Valeria Caracuta e Giada Cecchetto. La Openjobmetis si affida a Lucia Ginesi al palleggio, Natalia Viganò e Paola Paggi schiacciatrici laterali e Teresa Ferrara libero. Guerra è la protagonista dei primi punti, con muro vincente e due palle piazzate con intelligenza. L’ace di Caracuta spinge la Pomì sul 6-3. Difende Cecchetto, diagonale vincente di Stoyanova e 8-3 al time out tecnico. Assolo rosa, Caracuta trasforma una difesa in tuffo in bagher vincente: 10-3 e coach Briganti ferma di nuovo il gioco. Botta di Stoyanova, ace della neo-entrata Pirv e 13-4. Bergamo inserisce Toti, che mette sulla riga il 13-5. Il set si chiude ancora con la difesa di Cecchetto e il contrattacco della bulgara, indifendibile: 15-5.

Il secondo parziale si apre in equilibrio, con scambi spettacolari. Gli errori al servizio delle casalasche tengono avanti Bergamo (4-5), che ne approfitta per sprintare fino al 5-8. Pallonetto di Caracuta, poi Stoyanova firma il -1 (8-9). Toti si carica con l’8-11 che rimette un po’ di spazio tra le due squadre. Al rientro dal time out chiesto da Momoli, Stoyanova ingaggia un duello con Toti, il cui muro su Guerra vale il 10-13. Ginesi trova l’ace con l’aiuto del nastro e scrive l’11-15 che spedisce le squadre al terzo. Momoli rientra in campo in avvio del set decisivo per Guerra. Dal 3-0 al 3-5 con due punti di Viganò e due errori di Stoyanova. La stessa bulgara si rifà immediatamente con gli attacchi del pari: 6-6. Sale la tensione, imprecisione di Paggi e Pomì avanti 8-7. Guerra invade, Stoyanova mette out di pochi centimetri e 8-9. La bulgara ci riprova, Paggi la respinge e 9-11. Toti si avventa su una palla vagante per il +3, quindi incrocia l’11-14 per il triplo match point. Ed è ancora lei a schiacciare il punto della vittoria.

Openjobmetis Bergamo – All Star Team 1-2 (15-11, 12-15, 12-15)-

All Star Team formato da Noemi Signorile più Valentina Tirozzi, Giulia Momoli, Sara Loda ed Enrica Merlo. Bergamo sfrutta la maggiore organizzazione di gioco e sale 4-1, prima che Merlo si faccia notare con un potente attacco al centro (4-2). Si danno da fare le stelle, che piano piano rientrano in partita, fino al -1 con Momoli incisiva (9-8). Scambi infiniti, prima Viganò e poi Paggi consentono alla Openjobmetis di salire fino al 14-11. Tirozzi e Merlo si gettano sulla stessa palla, finendo per commettere invasione e regalare il primo parziale a Bergamo: 15-11.

Cambi nel secondo set, con Toti che rimpiazza Paggi tra le bergamasche e Loda che sostituisce Tirozzi nell’All Star Team. Proprio Toti firma il 3-3, mentre di Viganò il diagonale del 6-4. Coach Gardini offre alcuni consigli alle sue giocatrici, che rientrano con Loda sull’8-7. Toti sbaglia e le stelle sorpassano 8-9, mentre Viganò prosegue il suo assolo, ma l’All Star è determinato e con Momoli trova la zona di conflitto e il 10-13. Loda forza out, Toti fa -1. Di Momoli, però, la parallela del 12-14. Viganò non passa e si va al terzo.

Momoli non ha alcuna intenzione di abbassare la guardia e spinge le sue compagne all’1-3. Risponde Toti per la parità, che dura solo qualche secondo visto che Loda, sfruttando le difese incredibili di Merlo, allunga sul 7-4. Le bergamasche risentono di un po’ di stanchezza, Ginesi presa in contrattempo appoggia fuori e consente il 4-9. Signorile alza per Loda, 5-10. Viganò invade e il divario non cambia, anzi si allarga con il muro di Loda: 7-13. Signorile palleggia per Loda, 9-14 e cinque palle match. Toti accarezza, Momoli in rete e 12-14. Gardini chiama time out. E al termine dell’ennesimo scambio spettacolare, Loda sfonda il muro per il 12-15. L’All Star Team si prende il trofeo.

Ora la carovana si tuffa nella seconda metà del Master Group Sport Lega Volley Summer Tour. A Pescara, nel weekend del 23-24 luglio, si disputerà la Supercoppa Italiana, il terzo appuntamento con lo spettacolo del volley rosa di vertice e l’intrattenimento in riva al mare.

Articoli correlati

Commenti