Corriere dello Sport

Roma Beach Finals: finiscono agli ottavi i sogni azzurri
© Federvolley
Beach Volley
0

Roma Beach Finals: finiscono agli ottavi i sogni azzurri

Eliminate sia Menegatti-Orsi Toth, sconfitte dalle brasiliane Agatha-Duda per 2-0 (21-16, 21-13), sia Rossi-Carambula che cedono 2-0 (26-24, 21-11) ai cechi Perusic-Schweiner

ROMA- Si ferma agli ottavi di finale la corsa di Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth alle Rome Beach Volley Finals. Dopo aver superato le statunitensi Sweat-Walsh Jennings 2-0 (21-19, 21-10) nel primo turno, Marta e Viki non sono riuscite a bissare il successo contro Agatha-Duda, uscendo sconfitte 2-0 (21-16, 21-13) da quella che era la terza gara della giornata per loro.
Qui, infatti, le due azzurre non sono scese in campo con lo stesso smalto che le aveva contraddistinte nelle due uscite precedenti, anche a causa di un piccolo problema fisico che ha costretto Orsi Toth a chiamare un tempo medico durante il primo set. Merito ovviamente alle brasiliane, che non hanno fatto esprimere al meglio la coppia tricolore, complice probabilmente anche la fatica accumulata da Marta e Viki nel corso della giornata.

L’avventura italiana al Foro Italico proseguirà dunque alle ore 20 con l’ottavo di finale tra Rossi-Carambula e i cechi Perusic-Schweiner in programma alla Grand Stand Arena.

LE PROTAGONISTE-

Viktoria Orsi Toth- « Siamo scese in campo per vincere ma forse non ne avevamo più dopo gli impegni di sta mattina. Resta comunque un grande torneo ma le brasiliane sono state troppo forti. Per vincere contro squadre del genere bisogna essere più continue durante tutto l’arco del match. Per quanto riguarda l’infortunio, invece, nulla di grave, un problema con cui convivo da qualche giorno ».

Marta Menegatti- « Abbiamo esordito con una sconfitta e questo ci ha portato a giocare tre gare oggi. Non posso dire di essere delusa, perché nel complesso abbiamo espresso un buon gioco e sta mattina c’è stata una grande prova di carattere da parte nostra. Con questo tipo di avversarie serviva una grande prestazione e non siamo riuscite a fornirla. Giocare al Foro è stato incredibile, non capita spesso di giocare in casa e soprattutto di fronte ad un pubblico del genere. Roma ci ha sostituto e speriamo di tornare qui il prossimo anno ancora più forti ».

Non basta lo spettacolo e il bel gioco a Enrico Rossi e Adrian Carambula per staccare il pass per i quarti di finale. I due atleti italiani, infatti, hanno dovuto fare i conti con l’efficacia dei cechi Perusic-Schweiner, uscendo sconfitti 2-0 (26-24, 21-11).
Rimane il bel gioco offerto dalla coppia italiana che, anche a discapito delle difficoltà derivate dallo stato influenzale che ha costretto Enrico Rossi a giocare sottotono per tutta la manifestazione, è stata capace di far infiammare il pubblico soprattutto in un primo parziale che, con un pizzico di fortuna in più, poteva essere portato a casa. Qui, infatti, i cechi erano riusciti a condurre prima della rimonta tricolore nella fase finale, che aveva riportato le due formazioni sulla situazione di parità (20-20). A quel punto, però, Rossi-Carambula non hanno concretizzato gli sforzi compiuti, non sfruttando i tre match point a disposizione e concedendo il parziale agli avversari (26-24).
Nel secondo, complice lo stato di forma di Rossi e complice ovviamente il livello altissimo del gioco offerto dall’attrezzatissima coppia ceca, sono stati Perusic-Schweiner a dettare i ritmi, allungando prima sul (14-7) e poi chiudendo avanti (21-11).
Così come Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth, dunque, Rossi-Carambula hanno chiuso al nono posto complessivo l’atto conclusivo del circuito internazionale.

I PROTAGONISTI-

Enrico Rossi- « Peccato per il primo set perso ai vantaggi. Bastava poco, bastava una palla per cambiare le sorti di questo match. Ho la febbre alta, il mio corpo a un certo punto non rispondeva quasi più, non sentivo più le gambe. Ma ho provato comunque a dare il massimo per questo pubblico meraviglioso. Volevamo regalare loro un sogno, speriamo di esserci riusciti anche solo in parte ».

Adrian Carambula- « Dopo aver perso il primo set il nostro livello di gioco è calato. Non siamo più stati in gara né fisicamente né mentalmente. Il mio compagno è stato super, ha dato davvero tutto quello che aveva e io sono orgoglioso di poter giocare con lui. Il mio gioco è spettacolare? L’obiettivo è sempre vincere, ma vincere facendo divertire la gente vale di più e io provo sempre a regalare spettacolo. Ora ci riposiamo un po’ e ricarichiamo le pile per i prossimi obiettivi ».

I RISULTATI DELLA FASE A ELIMINAZIONE DIRETTA-

Tabellone maschile

Primo turno: Lupo/Nicolai- Semenov-Leshukov 0-2 (19-21, 14-21)

Primo turno: Rossi/Carambula- Lucena-Dalhausser 2-1 (19-21, 21-16, 15-12)

Ottavi: Rossi/Carambula- Perusic-Schweiner 0-2 (24-26, 11-21)

Tabellone femminile

Primo turno: Menegatti/Orsi Toth- Sweat-Walsh Jennings 2-0 (21-19, 21-10)

Ottavi: Menegatti/Orsi Toth-Agatha/Duda 0-2 (16-21, 13-21)

I QUARTI DI FINALE DI DOMANI-

Femminile-

Ore 12: Pavan/Melissa (CAN) – Agatha/Duda (BRA)

Ore 12.05: Hermannova/Slukova (CZE) – Ana Patricia/Rebecca (BRA)

Ore 13: Xia/Wang (CHN) – Ludwig/Kozuch (GER)

Ore 13.05: Liliana/Elsa (ESP) – Heidrich/Vergè-Deprè (SUI)

Maschile-

Ore 14.00: quarto di finale 1, quarto di finale 2

Ore 15.00: quarto di finale 3, quarto di finale 4

Tutte le notizie di Beach Volley

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...